Il primo vero e serio maxi- scooter elettrico

Il primo vero e serio maxi- scooter elettrico . Se in città veniste superati, in coda, da un bello scooterone guizzante e imponente, che fila via in un sibilo ronzante, non stupitevi. Non è stato lanciato da una fionda. Va da sé, con un filo d’energia elettrica, e zero emissioni. E’ già in commercio, anzi

Il primo vero e serio maxi- scooter elettrico .

Se in città veniste superati, in coda, da un bello scooterone
guizzante e imponente, che fila via in un sibilo ronzante, non
stupitevi. Non è stato lanciato da una fionda. Va da
sé, con un filo d’energia elettrica, e zero emissioni.

E’ già in commercio, anzi è appena stato
inaugurato a Roma il primo store monomarca. Si chiama Vectrix,
arriva i 100 km/h e va da 0 a 80 km/h in 6,8 secondi. Ecco
perché è un affare serio. L’autonomia è fino a
110 Km con una sola ricarica.

E’ anche colmo di piccole buone idee e accortezze hi-tech. Per
esempio acceleratore e freno sono in un’unica manopola: per
accelerare si smanetta al solito, poi per frenare la si rilascia e
s’attiva tra l’altro un sistema di recupero d’energia che ricarica
le batterie (al Ni-MH di ultima generazione). E c’è dell’altro:
telaio in lega di alluminio, centralina di controllo del motore
digitale…

Per la mobilità privata in città e per le mini-flotte pare l’ideale. Ha un telaio e un design studiati
appositamente, quindi è composto da un numero inferiore di componenti rispetto ad uno scooter a motore, caratteristica che si
traduce anche in una riduzione dei costi di manutenzione.

E a proposito, il prezzo? Anche questa formula è
innovativa. Dunque, si chiama pacchetto di mobilità
“Plug&Go” e comprende oltre al costo del maxi-scooter anche le
spese dei primi 4 anni di gestione. Quindi, il primo versamento
è di 6.300 euro, poi una rata mensile di 149 euro al mese
per 48 rate. In cui sono compresi 4 anni di garanzia, 4 anni di
assicurazione RC + furto e incendio, 4 anni di manutenzione
programmata, 4 anni di assistenza stradale completa. Fila,
eccome.

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
L’autobus elettrico che si ricarica senza fili

L’ autobus elettrico si ricarica senza fili,  infatti è in grado di ricaricarsi grazie a dei magneti posti sotto il manto stradale, in grado di diffondere l’energia via wireless. Il sistema denominato OLEV (Online Electric Vehicle) è stato testato nella città di Gumi, in Corea del Sud, nel percorso che va dalla stazione ferroviaria al parco

Parcheggi, fai la spesa e produci energia

L’idea in sé è semplice e geniale: recuperare l’energia cinetica delle auto in frenata, trasformandola in energia elettrica. In fondo il primo principio della termodinamica recita più o meno così: “l’energia non si crea né si distrugge, ma si trasforma”. C’hanno pensato quelli di UP-Underground Power, start-up fondata nel 2011 e collocabile nel settore CleanTech,

Auto. Il pieno lo fai con il vento

Si chiama Sanya Skypump ed è stata installata pochi giorni fa vicino a Barcellona, presso la sede della filiale di Ferrovial Servicios, ma sono prevista altre installazioni negli USA e in Australia presso centri commerciali e università. Si tratta della prima stazione di ricarica al mondo per veicoli elettrici che sfrutta l’energia del vento e

Idrogeno per auto, in Giappone

Usare l’energia del sole per produrre carburante per auto. L’idrogeno come fonte alternativa per la mobilità a basse concentrazioni di carbonio. Era questa la sfida che han dovuto affrontare per anni ricercatori e case automobilistiche. Era. Perché da oggi, grazie al programma di test per veicoli elettrici per la mobilità personale, a cui stanno attualmente

Un veicolo elettrico? E-move.me  è la risposta

La corsa all’elettrico si fa sempre più intensa. Ne sanno qualcosa le grandi case automobilistiche, le amministrazioni pubbliche, nonchè le aziende che dovranno fornire l’elettricità agli utenti finali. Ma c’è chi sta già guardando avanti, investendo in un nuovo modo di fare business, sicuro che questa sia la strada che la mobilità percorrerà nel prossimo

Arriva in Italia la Tesla Roadster Sport. LifeGate l’ha provata

Apre a Milano il primo store italiano della Tesla, la casa automobilistica americana produttrice della prima  supercar elettrica: la Tesla Roadster Sport. Lo showroom, il diciasettesimo nel mondo, servirà tutti i clienti Tesla in Italia e tutti i potenziali clienti interessati a provarla. Dal baricentro basso, come richiede una sportiva che si rispetti, ha il cambio automatico.

Mercedes S400 Hybrid. L’eleganza diventa verde

Dopo le fortunate esperienze di Toyota e Honda (in segmenti di vetture differenti però), entra in scena anche Mercedes, che presenta la sua prima berlina ecosostenibile. Si chiama S400 Hybrid e sfrutta le grandi potenzialità della tecnologia ibrida, che permettono di ridurre drasticamente le emissioni inquinanti in atmosfera. La nuova nata in casa tedesca è