Mercedes S400 Hybrid. L’eleganza diventa verde

Dopo le fortunate esperienze di Toyota e Honda (in segmenti di
vetture differenti però), entra in scena anche Mercedes, che
presenta la sua prima berlina ecosostenibile. Si chiama S400 Hybrid
e sfrutta le grandi potenzialità della tecnologia ibrida,
che permettono di ridurre drasticamente le emissioni inquinanti in
atmosfera.

La nuova nata in casa tedesca è l’ennesimo esempio di come
è possibile rispettare l’ambiente senza dover per questo
rinunciare a comfort e prestazioni di alto livello. La S400 Hybrid
non ha nulla da invidiare agli altri modelli Mercedes e grazie
all’accoppiata composta da un motore a benzina da 205 kW e uno
elettrico da 15 kW, alimentato da batterie ioni litio, consente
inoltre di risparmiare grandi quantità di carburante (il
consumo si attesta sui 7,9-8,2 l/100 km) e di limitare fortemente
le emissioni di CO2 (186-191 g/km).

Un segnale importante, quello della casa tedesca, che attraverso il
suo modello di punta – la classe S – vuole riconquistare la
leadership assoluta nel settore delle auto di lusso puntando
decisamente sull’efficienza.

Cos’è un motore ibrido
Un motore ibrido
è un motore a doppia propulsione. L’accoppiata più
usata è quella termico-elettrico che consente di risparmiare
grandi quantità di carburante nella fase di ripartenza (fino
ai 30 km/h) rendendo questi veicoli particolarmente efficienti nei
percorsi cittadini. I motori ibridi sfruttano il sistema di frenata
per ricaricare le batterie ioni litio che alimentano il motore
elettrico.

Scheda tecnica
La Mercedes S400 Hybrid è
dotata di un motore a benzina 6 cilindri che unito a quello
elettrico fa un totale di 299 cavalli (279 a benzina, 20
elettrico). Passa da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi, raggiungendo una
coppia di 385 Nm. La velocità massima è di 250 km/h,
ma è limitata elettronicamente. E’ lunga 510 cm e pesa 1880
kg.

Design e accessori
Partiamo dai fendinebbia e
dalle luci diurne anteriori a led e passiamo poi agli interni
realizzati con materiali pregiati e finiture impareggiabili. Ma
neanche con la tecnologia si scherza. Innanzitutto lo Splitview,
che attraverso lo schermo del Comand proietta due immagini video
diverse per guidatore e passeggero: info su guida e navigazione per
il primo, tv e dvd per il secondo. E infine il NightView Plus che
grazie a un potente fascio Led illumina eventuali animali o pedoni
presenti sulla carreggiata di notte, aumentando il raggio d’azione
degli abbaglianti.

Articoli correlati
Parcheggi, fai la spesa e produci energia

Dossi artificiali nei parcheggi dei centri commerciali Auchan, produrranno energia elettrica pulita e rinnovabile ad ogni passaggio di automobile, energia paragonabile a quella prodotta da un impianto fotovoltaico. Il primo esperimento parte da Milano.

La Lamborghini solare

17 mila metri quadrati di fotovoltaico alimenteranno con energia pulita la nuova Lamborghini solare .