Il profilo di Marco Roveda sul sito della Schwab Foundation

La Schwab Foundation for Social Entrepreneurship, in occasione della premiazione a Istanbul degli Imprenditori Sociali, pubblica l’highlighted profile di Marco Roveda, vincitore del premio per l’Italia.

Marco Roveda
Organizzazione: LifeGate
Anno di fondazione: 2000
Paese: Italia
Web site: LifeGate.it
Zona geografica d’azione: Italia
Modello: Social Business
Focus: Comunicazione/media, consapevolezza del consumatore,
energia, ambiente, commercio

L’innovazione
LifeGate non è solo la
risposta italiana al protocollo di Kyoto, con il relativo programma
della compensazione dell’emissione di CO2, ma un approccio a
360° per promuovere la consapevolezza e la coscienza per un
futuro in armonia con l’ambiente. Fondata nel 2000 da Marco Roveda,
riconosciuto pioniere dell’agricoltura biologica in Italia,
LifeGate mira a contribuire ad un nuovo modo di fare profit con
l’ambiente posto al centro. Il messaggio più importante di
LifeGate è che si può fare profitto senza
dimenticarsi delle persone e del pianeta. Le imprese di LifeGate
sono basate su tre concetti correlati: People, Planet e
Profit.

Background
Il materialismo esagerato dei 30 anni scorsi ha insidiato i valori
umani di base. Fortunatamente, molti oggi riconoscono l’importanza
della famiglia e dell’ambiente come sostegni fondamentali di tutte
le società sane e felici. Trent’anni fa, Marco Roveda
è giunto alla conclusione che l’idea del “più
guadagno, più sono felice” era un’illusione. LifeGate
è il primo progetto in Italia che rompe con il passato
proponendo un nuovo modo di lavorare e vivere, diventando quindi un
modello unico per la nuova economia dove l’impresa acquisisce
consapevolezza e le persone diventano coscienti delle loro azioni e
degli effetti che hanno sugli altri e sull’ambiente.

Strategia
Ai fini di cambiare gli atteggiamenti mentali della gente e la
società nel suo complesso, LifeGate opera in svariate
attività e non smette mai di sviluppare nuovi modi per
trasferire il messaggio. “Impatto Zero” è
un progetto per valutare e ridurre le emissioni di anidride
carbonica che coinvolge alcune università e è stato
scelto da oltre 450 aziende. Impatto zero compensa le emissioni
delle aziende con un programma di riforestazione in uno di
più grandi parchi naturali in Italia (Parco del Ticino) e
nel Costa Rica, in accordo con il Ministero dell’Ambiente e
dell’energia del Costa Rica. Finora sono stati creati 13 milioni di
metri quadri di nuova foresta grazie al progetto. LifeGate,
inoltre, segue dall’inizio le imprese coinvolte, valutandone
l’impatto e consigliano come ridurlo, attraverso l’analisi dei
processi di produzione da un punto di vista etico ed ambientale
(servizi CSR di LifeGate). LifeGate Ecopartners si
occupa di consulenza eco-strategica. I servizi offerti comprendono
l’analisi del mercato, il posizionamento del marchio e la strategia
di marketing. LifeGate Energy (2006), il primo
distributore italiano di energia pulita al 100%. L’anno scorso ha
distribuito oltre 30 milioni di KWH alle aziende. Il passo
successivo è quello di aprire ai provati cittadini entro la
fine del 2008. LifeGate Energy ha già raccolto oltre 5000
prenotazioni di privati per la fornitura di energia pulita.
Il portale LifeGate.it è un sito web con
oltre 10.000 articoli (salute, ambiente, alimentazione biologica,
FairTrade, psicologia, ecc.) che promuove la consapevolezza sociale
ed ambientale. Con 400 mila visite al mese, il portale di LifeGate
offre un free Magazine (a Impatto Zero), che
è spedito a 100.000 abbonati. LifeGate
Radio
con 420.000 ascoltatori a settimana, offre musica di
alta qualità completata da messaggi e da consigli etici.
Nessuna pubblicità tradizionale è permessa e gli spot
sono accettati soltanto dalle aziende in linea con i principi di
LifeGate. LifeGate Engineering offre un servizio
specializzato (consulenza, valutazione, installazione) per la
realizzazione dei più efficienti sistemi di energia
rinnovabile per la casa, l’azienda e i servizi pubblici. Mira ad
ottenere il rendimento energetico massimo, la qualità e la
sostenibilità ambientale. LifeGate
Ecojeans
, prodotto in Italia usando cotone biologico
coltivato senza l’uso di pesticidi e prodotti chimici. Il tessuto
è tinto con puro indaco, il lavaggio avviene con pietra
pomice e acqua. L’anidride carbonica emessa durante la produzione
degli Ecojeans è compensato dalle attività di
rimboschimento e il 5% dei profitti finanziano un progetto che
diffonde consapevolezza. LifeGate Café:
tutti i prodotti disponibili vengono da agricoltura biologica o dai
mercati equosolidali. Vengono inoltre forniti servizi di catering e
vengono ospitati concerti e mostre fotografiche.
I progetti futuri includono un film con un cast internazionale che
ha lo scopo di “internazionalizzare” il messaggio di Roveda.
LifeGate sta inoltre lavorando per creare un comitato etico che
definisca le linee guida per il futuro di LifeGate. Questo
riunirà insieme gli altri due comitati attivi: quello
scientifico che studio e discute di progetti presenti e futuri e il
comitato amministrativo.

L’imprenditore
Nato a Milano nel 1951, Marco Roveda è un imprenditore, un
filosofo e un visionario. Per perseguire il suo amore per
l’architettura a 20 anni fonda un’impresa di costruzioni; a 22 anni
le aziende diventano due, con 40 dipendenti. A 27 anni, lui e sua
moglie Simona, sono una coppia benestante. Ma Roveda si rende conto
che la ricchezza materiale non gli avrebbe mai portato la
felicità. Vende tutto e si trasferisce nel Canton Ticino, in
Svizzera, dove dedica il suo tempo ad attività manuali, che
lasciano la mente libera al pensiero creativo. Dopo 3 anni, torna
in Italia e apre un’azienda agricola biodinamica (Fattoria
Scaldasole), che diventa presto rinomata sul territorio nazionale
per il suo yogurt biologico, per le spremute bio ed altri prodotti.
Dopo alcuni anni, vende l’azienda alla Plasmon, il gigante italiano
di alimenti per bambini, e comincia a contemplare un nuovo concetto
di vita di qualità piuttosto che di prodotto di
qualità, sperando di ispirare altri a riscoprire valori
non-materialisti attraverso la produzione di beni e servizi
compatibili con quei valori. LifeGate è la manifestazione di
quegli sforzi

 

Articoli correlati