Non partire senza: le app indispensabili del viaggiatore 2.0

Il viaggiatore moderno ha a disposizione uno strumento formidabile che permette di facilitare la vita qualsiasi meta si decida di raggiungere: lo smartphone. Vi consigliamo i must have tra le app ricordando che è bello anche partire senza cellulare…

Se siete viaggiatori moderni, sicuramente avete uno smartphone e sapete cos’è una app: la diavoleria che occupa memoria nei vostri telefoni e spesso non ricordate nemmeno perché l’avete scaricata. Se state per partire però potreste aver bisogno di informazioni e averne bisogno in fretta: ecco che le app tornano utili.

 

Avete in programma una gita in montagna? Non cominciate il percorso senza prima dare un occhio al meteo: le app in circolazione sul tema sono innumerevoli, noi votiamo per AccuWeather – la trovate per  iOSAndroid e Windows Phone  – non garantisce il sole ma ha una “buona reputazione”.

 

Sempre indispensabile prima di mettersi in viaggio è l’app per fare la valigia: vi consigliamo Bag list perché ci sembra semplice da utilizzare e sappiamo che per molti quello di preparare la lista di cosa portare è un momento topico.

 

App per viaggiatori

 

Quando siete all’estero potreste dover comunicare in lingue che non conoscete affatto o sapete male, dunque occorre un traduttore, semplice, veloce e abbastanza affidabile. Diciamo abbastanza perché si sa che le lingue sono subdole, però il caro vecchio Google Translate è a nostro parere ancora il migliore, scaricatelo! Serve sempre.

 

Altro aspetto importante è quello della moneta e un convertitore di valuta potrebbe rendervi gli acquisti più semplici: è utilizzabile in modalità off-line quindi anche senza connessione, cliccate qui per scaricare l’applicazione.

 

Parlando di cose davvero importanti, la Commissione Europea ha rilasciato una app per la difesa dei diritti dei viaggiatori: i tuoi diritti di passeggero in mano, in caso di cancellazioni o ritardi di voli e treni, bagagli smarriti e altri inconvenienti che possono arrivare quando si viaggia, l’app informa il passeggero sulle strutture da contattare per presentare reclamo. L’app, parte dal progetto Your Passenger Rights at Hand, è disponibile in 22 lingue funziona su dispositivi iOS, Android, Blackebrry e Windows Phone. Sempre meglio averla ma non doverla usare.

 

Se siete già abbastanza “avanti” e le nuove tecnologie per voi sono un’opportunità e non un impiccio, potreste trovare interessante Wikitude che offre realtà aumentata e mappe decisamente realistiche. Semplicemente puntando la fotocamera dello smarthphone all’orizzonte in un istante avrete annotati sullo schermo hotel, ristoranti, bar e punti di interesse. Stesso sistema per Google Sky Map. Puntando la fotocamera davanti al cielo notturno ecco apparire costellazioni e pianeti. Davvero romantico.

 

Ma se non c’è connessione alcune app sono inutilizzabili, dunque: Wi-Fi Finder, gratuito sia per Android sia per iOS, permette di aggirare l’ostacolo segnalando l’access point wireless più vicino a noi.

 

E poi? dovete andare in bagno e non ne trovate uno pubblico, nemmeno pagando? SitOrSquat – disponibile sia per iOS sia per Android – permette di scovare i migliori bagni pubblici delle vicinanze, con tanto di recensioni e giudizi di chi ha già avuto modo di testarli. Indispensabile. Vitale.

 

A noi piace pensare al viaggio come a un momento unico, staccato dalla solita vita e quindi fuori da tutto ma… se proprio dovete portarlo in viaggio, che lo smartphone vi migliori la vacanza!

Articoli correlati