Lifepaint non piace a molti, la Fiab scrive alla Volvo

Nasce una petizione provocatoria per chiedere che lo spray illumina-ciclisti Lifepaint venga utilizzato anche sulle auto. Lettera della Fiab a Volvo Italia.

Life Paint, lo spray luminescente che rende i ciclisti più visibili su strada, ha scatenato un dibattito in cui associazioni ciclistiche e amanti delle due ruote si sono dichiarati contrari a questa iniziativa della Volvo. Tanto da creare la petizione “Volvo dovrebbe dotare tutte le macchine e i camion di LifePaint”, con una campagna dal tono provocatorio.

 

lifepaint31024

 

Una delle richieste, per cui è partita la raccolta firme, è che Volvo regali Life Paint ad ogni proprietario di una sua automobile, in modo tale che anche le auto possano essere illuminate e ben visibili. Sulla pagina viene spiegata anche la motivazione di una simile proposta: “Le auto nere, grigie e argentate hanno maggiori possibilità di essere coinvolte in incidenti”. In questo modo, scrivono sulla petizione, si salverebbero molte altre vite.
La provocazione va oltre, con la richiesta dell’applicazione di avvertenze sanitarie su tutti i veicoli  (un po’ come accade sui pacchetti di sigarette), di caschi per tutti i passeggeri dell’auto fino ad inserire degli airbag esterni.

 

In Italia è la Federazione italiana amici della bicicletta (Fiab) ad inserirsi nel dibattito, seppur in maniera più concreta. “Il primo elemento di sicurezza in città, dove accade la maggior parte degli incidenti letali, è il rispetto dei limiti di velocità” scrive la presidente Giulietta Pagliaccio in una lettera diretta a Volvo Italia, “è per questo che Fiab, insieme a molti altri soggetti, sta chiedendo che venga reso obbligatorio il dispositivo Isa (Intelligent Speed Adaptation): un filo tra il navigatore satellitare e l’apparato elettronico di controllo del motore per fare in modo che l’automobile rispetti sempre i limiti di velocità”.

Articoli correlati