Londra, attacco a colpi di coltello nel cuore della città. Un morto e cinque feriti

A Russell Square un giovane, probabilmente affetto da disturbi mentali, ha attaccato i passanti con un coltello, uccidendo una donna e ferendo almeno cinque persone.

L’attacco a Russell Square

È avvenuto attorno alle 22.30 di mercoledì 3 agosto, in pieno centro a Londra, a Russell Square, vicino al British Museum e a diverse università. Un diciannovenne ha attaccato a colpi di coltello una donna di 60 anni, uccidendola, e altre persone, ferendone almeno cinque. Secondo alcuni testimoni prima si sarebbe messo a imprecare contro i passanti e poi avrebbe preso di mira la donna, colpendola più volte e uccidendola. L’aggressore è stato immobilizzato della polizia, chiamata alle 22.33, con un taser. Ora è in ospedale sotto lo loro custodia.

russell square
L’aggressore ha accoltellato una donna di 60 anni, uccidendola © Justin Tallis/Getty Images

Le ipotesi

Le forze dell’ordine londinesi hanno dichiarato che si tratterebbe di una persona affetta da disturbi mentali ma, per ora, non escludono l’ipotesi che il suo gesto possa essere legato all’adesione a ideologie estremiste. “In questa fase ogni ipotesi è ancora aperta sul movente, inclusa quella terroristica”, ha detto Mark Rowley della polizia metropolitana, Met. Rowley ha inoltre voluto rassicurare il pubblico, annunciando che è stata rafforzata la presenza di personale di sicurezza sulle strade di Londra.

L’attacco a colpi di coltello è avvenuto nella stessa giornata in cui il sindaco della città Sadiq Khan e Bernard Hogan-Howe, capo della Met, avevano annunciato un incremento della presenza delle forze dell’ordine nella capitale britannica. In risposta all’attacco in Russell Square Khan da dichiarato: “Invito tutti i londinesi a rimanere calmi. Riportate qualsiasi cosa sospetta alla polizia”.

Articoli correlati