Mc Tamarod: sulle macerie di Nahr nasce il rap

Non abbassare lo sguardo, alza la testa, non piegarti, risorgi dalle macerie. Fai come il rapper Mc Tamarod.

Il rap di Mc Tamarod, nome d’arte di un giovane profugo
palestinese, invita i suoi connazionali a non piegarsi, ad andare
fieri di essere rifugiati, a risorgere dalle macerie del campo di
Nahr el-Bared, a nord di Tripoli, raso al suolo dall’esercito
libanese dopo gli scontri con le milizie del gruppo islamista
radicale Fatah al-Islam nel 2007.

Articoli correlati
La mappa sonora del mondo

La mappa sonora del mondo: scopo quello di raccogliere e testimoniare i suoni, magari quelli più particolari, per farli sentire a chi è lontano.

Detroit e i dis-onorevoli

Detroit, città ormai ridotta al fantasma di se stessa. Il sindaco vuole demolirne gran parte, e trasformarla in campagna.

Che fine ha fatto Muntazer al Zaidi?

Muntazer al Zaidi è il giornlista iracheno salito alla ribalta internazionale per aver cercato di colpire il presidente americano uscente George W. Bush lanciandogli contro le proprie scarpe.