Ogm

Mais e garofani geneticamente modificati bocciati dal Parlamento europeo

Stop del Parlamento europeo a mais e garofani geneticamente modificati per resistere ai diserbanti. L’Europarlamento non vuole incoraggiare l’uso del glifosato e quello di un farmaco per diabetici utilizzato per i fiori.

Ogm

Con 426 voti a favore, 202 contrari e 33 astenuti il Parlamento europeo, riunito a Strasburgo, ha bocciato due risoluzioni della Commissione europea per autorizzare l’importazione, la distribuzione e la vendita al dettaglio di mais e garofani geneticamente modificati. Il Parlamento ha chiesto alla Commissione di ritirare le sue autorizzazioni, sottolineando di non voler incoraggiare “l’utilizzo a livello mondiale di un farmaco per il diabete come erbicida” e di una sostanza “probabilmente cancerogena”.

 

Le critiche mosse dal Parlamento riguardano la resistenza del garofano Dianthus caryophyllus L. alle sulfoniluree, sostanze normalmente utilizzate nei farmaci per la cura del diabete di tipo 2, ma che nel caso dei garofani vengono utilizzate come erbicidi.

 

garofani
I garofani ogm sono resistenti alle alle sulfoniluree, sostanze normalmente utilizzate nei farmaci per la cura del diabete di tipo 2 © Ingimage

 

“La creazione di un mercato per piante resistenti ai composti sulfonilurei in tutto il mondo incoraggerà l’uso di questo farmaco per il diabete come erbicida”, comportando forse “effetti dannosi a livello mondiale sulla biodiversità e la contaminazione chimica dell’acqua potabile”, hanno spiegato gli eurodeputati. Inoltre, alcune popolazioni usano mangiare i petali dei garofani a scopo terapeutico: da qui la richiesta alla Commissione europea di approfondire se questa pratica può avere conseguenze sulla salute umana.

 

ogm
Il Parlamento europeo ha bocciato il masi ogm perché resistente al glifosato, diserbante classificato “probabile cancerogeno” dall’Oms © Ingimage

 

Nel caso del mais ogm, la bocciatura deriva invece dalla resistenza dello stesso al glifosato, erbicida classificato come “probabile cancerogeno” dall’Organizzazione mondiale della sanità e per questo al centro di un acceso dibattito negli ultimi mesi, soprattutto in Europa dove il rinnovo alla sua autorizzazione è stato più volte rinviato.

Articoli correlati
20 anni di corruzione e frodi scientifiche, dal cotone alla senape ogm

La corruzione per introdurre illegalmente il cotone bt in India si sta ripetendo con la senape ogm. Gli agrocoltori e la biodiversità vengono sacrificati in nome del profitto della Monsanto. Perché la senape ogm non deve essere approvata in India, spiegato dalla scienziata, ecologista e attivista Vandana Shiva.