Nasce LifeGate Way, il primo ecosistema dedicato alle startup naturalmente sostenibili

Le migliori startup sostenibili d’Italia ora possono contare sul supporto di LifeGate Way, l’ecosistema per far crescere il business grazie ad un portfolio di servizi pensato per le loro esigenze.

Le startup rappresentano un importante stimolo all’innovazione e allo sviluppo aziendale del nostro Paese. Grazie al loro contributo è possibile sviluppare nuovi modelli di sostenibilità. LifeGate Way supporta e connette startup sostenibili che uniscono l’ambizione di cambiare il mondo all’obiettivo di farlo nel rispetto delle persone e del pianeta attraverso un approccio di open innovation. Il fine è costituire una rete di aziende di successo che adottino una forma di business sostenibile capace di incidere nei propri settori, portando innovazione e modelli di crescita in grado di far fronte alla sfida del secolo: la crisi climatica.

LifeGate Way è la controllata di LifeGate frutto del crowdfunding condotto in occasione dei primi 20 anni del gruppo. Le due realtà lavorano sugli stessi asset, in completa sinergia, mettendo a disposizione della nuova arrivata il network e l’esperienza.

Cosa fa LifeGate Way

LifeGate Way seleziona e promuove soltanto startup che si dimostrano di essere coerenti con i principi di sostenibilità che si possono riassumere nei concetti di

  • people, perché le aziende sono fatte di persone, i cui sogni, talenti e competenze devono essere valorizzati;
  • planet, perché un’attività deve prefiggersi di creare un importante impatto ambientale e sociale positivo;
  • profit, perché un’impresa deve anche creare valore economico per i suoi azionisti e per la comunità.

LifeGate Way mette a punto una serie di servizi per supportare le startup e rispondere alle esigenze specifiche di ognuna, dalla comunicazione alla strategia di sostenibilità, dalla raccolta fondi al supporto legale, dalla finanza agevolata allo sviluppo del business fino a un vero e proprio processo di accelerazione e mentorship.

LifeGate Way
LifeGate Way seleziona e promuove soltanto startup che si dimostrano di essere coerenti con i principi di sostenibilità. © John Schnobrich/Unsplash

Quali sono le startup sostenibili supportate da LifeGate Way

Il supporto alle startup avviene in due modi: attraverso un concambio in equity o l’acquisto di servizi studiati e valutati in base alle necessità delle startup.

Quelle su cui si è deciso di investire e di cui oggi LifeGate Way è socia/partner sono:

  1. SpartanTech – blockchain democratica: sviluppa un’app blockchain estremamente semplice e democratica che può essere adottata dalle piccole e medie imprese (pmi) in molteplici settori per portare innovazione, tracciabilità e trasparenza, il tutto a basso costo.
  2. Orange Fiber: con l’obiettivo di essere in Italia il punto di riferimento per i materiali sostenibili, offre l’ingrediente perfetto ai brand di moda attraverso la tecnologia, l’innovazione creando un filato con le bucce di scarto delle arance.
  3. Biorfarm – adotta il tuo frutteto: collega le persone con gli agricoltori locali attraverso una piattaforma che permette agli utenti di “adottare” una pianta o un frutteto intero ricevendone i frutti a casa.
  4. Sharewood – epic outdoor moments: travel tech company che si occupa di turismo sostenibile e outdoor con la volontà di riconnettere le persone con la natura e far vivere loro esperienze autentiche in contatto con le comunità locali.
  5. Biova – da scarto a birra premium artigianale: startup torinese che trasforma il pane invenduto nelle panetterie e nella grande distribuzione (gdo) in birra premium artigianale. Il progetto si rivolge ad aziende, ristoranti e distributori offrendo la possibilità di creare una filiera corta locale in grado di trasformare in valore un elemento di scarto in piena ottica di economia circolare.
  6. Deesup – market place del design di seconda mano: piattaforma di rivendita di pezzi di design di seconda mano certificati. I punti di forza sono sicuramente la possibilità di acquistare elementi ad un prezzo decisamente più accessibile rendendo l’accesso al mondo del design d’autore più democratico, nonché trovare pezzi unici ormai fuori produzione.
LifeGate Way
LifeGate Way ha creato un network di startup che condividano valori di sostenibilità © Pexels

Come LifeGate Way seleziona le startup

Data l’importanza di creare un network di startup che condividano valori di sostenibilità, anche il processo di selezione è stato strutturato per mettere in luce i punti di forza e di fragilità in relazione alle 3P (people, planet e profit) attraverso il modello di candidatura.

La volontà è di fare un vero e proprio viaggio all’interno dei valori e delle azioni concrete della realtà e fornire immediatamente un feedback in grado di stimolare il dialogo sia con LifeGate Way che tra i componenti della startup stessa.

Attenzione all’approccio ambientale, ai talenti e al modello di business rendono il processo di selezione di LifeGate Way assolutamente unico e innovativo, in linea con il principio di condivisione di valore che guida l’approccio della società.

L’obiettivo, insomma, è fare squadra con le migliori startup italiane del momento. Perché la sfida del millennio, ovvero trovare le risposte più innovative e più concrete per contrastare i cambiamenti climatici, si vince solo lavorando insieme. Questa è LifeGate Way.

Articoli correlati