Rimedi naturali

Ossitocina, cos’è e dove si trova l’ormone dell’amore

L’ossitocina è un neuro-trasmettitore sessuale per coppie innamorate: migliora la libido maschile, alternativa tutta naturale al Viagra

L’ossitocina è la molecola che muove le contrazioni al parto e rafforza il legame fra la mamma e il neonato. Ma è anche l’ormone dell’innamoramento e dell’affettività, le cui scariche inebriano il corpo a ondate al momento dell’orgasmo. Studi europei e americani confermano il suo potere come eccitante maschile: lo spray nasale utilizzato in poche vaporizzazioni prima dell’incontro con una donna ha una azione favorevole su una pronta risposta sessuale che però è effettiva solo se i due partner sono legati da affetto. Una vera rivoluzione se paragonato agli stimolanti sessuali acritici, che donano erezione sicura all’uomo di fronte a una qualsiasi donna.

L’ossitocina è un neuro-trasmettitore sessuale per coppie innamorate: migliora la libido maschile, consente un’erezione duratura e infallibile e intensifica la sensazione orgasmica maschile. Il desiderio soprattutto conosce una nuova primavera passando da basso-debole a forte- deciso, adatto quindi a uomini in coppia stabile, troppo stanchi alla sera per sedurre la propria compagna.

L'uso di ossitocina può essere un grande aiuto per le coppie stressate
L’uso di ossitocina può essere un grande aiuto per quelle coppie il desiderio sessuale è molto debole a causa di stress e noia

Queste caratteristiche hanno conquistato le stesse donne molto scettiche verso l’utilizzo dl classico rimedio che avrebbe potuto elargire al partner un “via libera” indiscriminato verso nuove tentazioni: l’ossitocina è invece il “viagra” dell’amore fedele! Tra le altre virtù questo mediatore chimico ha quella di rendere più empatici e di smorzare l’aggressività, attenua lo stress e a aiuta a bilanciare le tensioni nei disaccordi di coppia favorendo la reciproca comprensione. Oltre alla nuova formulazione in spray nasale esistono dei modi naturali per incrementarne la produzione endogena visto che tutti, uomini e donne, sintetizzano questo neurotrasmettitore nel cervello. E i rimedi passano sempre dal naso e dall’olfatto, proprio come lo spray.

Come stimolare la produzione di ossitocina

La natura e la passione aiutano a produrre ossitocina. Vaniglia, fior di loto e massaggi afrodisiaci stimolano il corpo e non solo…

Vaniglia

La vaniglia stimola la produzione di ossitocina
La vaniglia stimola la produzione di ossitocina grazie al suo particolare aroma dolce

Il “vanillismo” era annoverato come malattia all’inizio del novecento poiché chi manipolava questo aroma per professione aveva spesso dermatiti ma soprattutto una irrefrenabile pulsione sessuale. La virtù afrodisiaca è sempre stata conferita alla vaniglia per l’aroma dolce e fruttato. Questo profumo è in grado di incrementare la produzione dell’ossitocina e ha notevoli proprietà antiossidanti.

Fior di Loto

Il fiore di loto non produce direttamente ossitocina
Il fiore di loto non produce direttamente ossitocina ma aiuta la vita di coppia grazie alle sue proprietà anti-radicali

Questo fiore simbolo di purezza e di limpida virtù contiene molta quercitina, una molecola con proprietà anti-radicaliche che protegge da invecchiamento e senescenza. Questo effetto è ben dimostrato al passaggio del tempo e per questo la quercitina è ottima per permettere alla sessualità di coppia di gioire della sessualità a lungo, sfuggendo al declino del tempo.

Cioccolato

Il potere afrodisiaco del cioccolato è proporzionale alla quantità di cacao contenuta.
Il potere afrodisiaco del cioccolato è proporzionale alla quantità di cacao contenuta. La vita di coppia richiede cioccolato fondente!

Il suo potere afrodisiaco è dovuto alla feniletilamina, ormone del colpo di fulmine e dell’innamoramento, che già si muove al solo annusare l’aroma del cioccolato e poi si scatena al primo assaggio. Tutto vero soprattutto per l’ultra black fondente, meno significativo invece per il cioccolato al latte. Meglio specificarlo per non sbagliare scatola di cioccolatini al primo appuntamento.

Massaggio Afrodisiaco

È il contatto con il corpo del partner a innescare la produzione di ossitocina
È il contatto con il corpo del partner a innescare la produzione di ossitocina. Profumi, musiche e luci fanno tutto il resto

Il contatto del corpo con le mani favorisce il rilascio di ossitocina e dunque promuove fiducia, accoglienza, e acuisce la sensibilità recettiva della pelle del corpo intero. L’ideale è usare un olio con profumo delicato per aggiungere al tocco delle mani uno stimolo diretto profumato che giunga subito al cervello. La pelle della persona amata e il suo codice di profumo ottengono dall’ossitocina lo stesso meraviglioso effetto.

Ylang ylang

Lo ylang ylang è noto anche con il nome di "canaga dorata"
Lo ylang ylang è noto anche con il nome di “canaga dorata”. I suoi oli essenziali vengono usati anche per l’aromaterapia (foto di FlowerPhotos/UIG via Getty Images)

Un nome che significa “non comune” per via del fiore dalla profumazione molto particolare, coltivato in Asia e in Australia dove è ribattezzato il “fiore dei fiori”. I coloni francesi lo definirono “profumo afrodisiaco” perché il suo aroma regnava negli harem e le donne lo spargevano sui capelli per prepararsi all’amore. E’ un fiore giallo a cinque punte, molto odoroso, con molte virtù:

  • Antistress: ottimo calmante. Se inalato ha un’azione rilassante sul sistema nervoso centrale e attenua disturbi quali ansia, nervosismo e insonnia. Abbassa la pressione arteriosa e frena palpitazioni e tachicardia. Crea armonia, smorza i contrasti, rinvigorisce il desiderio di amore e di pace.
  • Afrodisiaco: libera la sensualità e allontana le insicurezze, i sentimenti bloccati, la sensazione di inadeguatezza. Ottimo per chi non riesce a lasciarsi andare o per chi non riesce a vivere la sessualità con l’euforia che vorrebbe. E’ fra gli oli essenziali quello con il migliore impatto erotico.
  • Tonificante: il suo uso tradizionale, diluito in altri oli, per pelle e capelli, ha forza nella sua struttura nutriente e protettiva, ottima in estate contro salsedine, sole e vento. Anche la pelle conosce il suo “effetto luminoso”e tonificante, sfruttato nei comuni prodotti presenti in profumeria.
Articoli correlati