Toyota e Microsoft insieme nella corsa verso il futuro

La casa automobilistica giapponese e il colosso americano dell’informatica collaborano per lo sviluppo della competitività nel Campionato Mondiale di Rally. Il miglioramento della tecnologia va a beneficio anche delle vetture di serie per una mobilità sempre più sostenibile.

Continua quest’anno la collaborazione, siglata nel 2017, da Toyota con Microsoft per quanto riguarda il Campionato Mondiale Rally, una delle attività di motorsport in cui si declina il Toyota Gazoo Racing. Sport motoristici che per Toyota non sono solo gare e intrattenimento, ma opportunità per migliorare prodotti e competenze e dunque per “realizzare vetture sempre migliori”. “Toyota, proprio come Microsoft, punta a migliorare la qualità della vita in tanti modi diversi – aveva detto in occasione della sigla dell’accordo il Presidente Akio Toyoda – Con questa partnership vogliamo migliorare noi stessi e le nostre automobili integrando le più innovative tecnologie informatiche negli sport motoristici.”

toyota
La presentazione della partnership al Salone di Parigi nel 2017 ©Toyota

Raccolta, analisi e condivisione dei dati

Microsoft rappresenta dunque il partner tecnologico della casa automobilistica e, come lo scorso anno, aiuterà Toyota ad aumentare la competitività delle Tre Ellissi nel campionato WRC, trasferendo innovazione e know how anche sui modelli di serie. In particolare, finora, il supporto di Microsoft ha riguardato lo sviluppo di una piattaforma di analisi che raccoglie i dati relativi alla guida, la creazione di un sistema di condivisione delle informazioni che consente al team di collaborare e condividere, ad esempio, immagini e video attraverso un servizio di Cloud Computing, lo sviluppo di applicazioni per smartphone che aumentano il coinvolgimento ed il rapporto con il pubblico, offrendo un accesso diretto all’esperienza sportiva. Se il 2017 aveva visto il grande debutto della Yaris WRC, con vittorie ai Rally di Svezia e Finlandia, quest’anno la sfida continua con una vettura ulteriormente migliorata. Nel Campionato Mondiale di Rally 2018 i piloti hanno conquistato finora un secondo e terzo posto al Rally di Monte-Carlo, un secondo posto al Rally di Corsica, il primo posto al Rally di Argentina, il terzo posto al Rally di Sardegna.

toyota gazoo racing
Toyota partecipa ai Campionati Mondiali di Rally con la Yaris WRC ©Toyota

Dal rally alla mobilità del futuro

L’informatica svolge un ruolo di grande importanza per lo sviluppo del settore automotive poiché mette a disposizione una serie di dati per gestire i prodotti e orientarli verso una mobilità sostenibile. E non è la prima volta che Toyot e Microsoft collaborano: la partnership li lega da molti anni e, ultimamente, i due brand hanno collaborato alla realizzazione di Toyota Connected, una società nata espressamente per sviluppare la mobilità del futuro raccogliendo e analizzando dati volti a migliorare l’esperienza di guida e di acquisto delle vetture Toyota. La casa automobilistica porta avanti la ricerca anche con il Toyota Research Institute (TRI), una struttura che studia l’intelligenza artificiale per le automobili, per la robotica e per la ricerca scientifica: i test vengono condotti spesso mediante simulazione multiagente e, anche in questo caso, Microsoft si rivela il partner ideale.

Articoli correlati