Prevenire e curare la depressione con il cibo

Prevenire e curare la depressione con il cibo – Attilio e Luca Speciani – Fabbri Editore, 2006

Gestire uno solo di questi aspetti è una limitazione che
non si può accettare.

Secondo Attilio e Luca Speciani cercare di capire quali siano i
modi con cui le scelte alimentari possano influenzare i nostri
stati mentali è il primo passo da fare.

Si tratta di un delicato meccanismo che, come tutti i sistemi di
regolazione, ha una profonda radice di tipo evolutivo, al tempo
dell’uomo primitivo, per intenderci, quando doveva muoversi per
trovare il cibo e non morire di fame.

Numerosi sono i fattori che entrano in campo e, per non cadere
nelle facili trappole che la mente ci può tendere, è
necessario potenziare le nostre conoscenze evolutive, biochimiche,
fisiologiche e nutrizionali sull’argomento.

Il libro spiega in modo semplice e accessibile a tutti queste
dinamiche ma dà anche indicazioni per migliorare il nostro
rapporto con il cibo e far fronte a stanchezza, nervosismo,
irritabilità, mancanza di vitalità, pessimismo che
possono rivelarsi anticamera della depressione.

 

Articoli correlati
Curarsi con i cibi che si hanno in casa: rimedi e ricette in un manuale

Curarsi con i cibi che mangiamo è il punto di partenza per la nostra salute. “Gli alimenti possono essere la base e il sostegno di ogni terapia anche perché, al contrario di molti farmaci, vengono riconosciuti immediatamente dal nostro organismo“. Inizia così il libro Manuale pratico di rimedi naturali scritto dalla naturopata Angelica Agosta e