Scienziati realizzano Led più economici ed ecologici

I ricercatori hanno realizzato i primi Led che impiegano meno metalli rari, sostituti da Mof, materiali organici funzionali e grafene.

La tecnologia a Led è una delle soluzioni per ridurre drasticamente i consumi energetici nel mondo dell’illuminazione. Una tecnologia così promettente che i loro inventori, Shuji Nakamura, Isamu Akasaki e Hiroshi Amano, hanno ricevuto il premio Nobel per la Fisica, nel 2014.

 

Led più economici
Grazie alle nuove scoperte dei ricercatori, i Led saranno sempre più economici.

 

E in un prossimo futuro i Led più economici ed ecologici saranno la normalità. In particolare utilizzando quantità minori di terre e minerali rari, che comunque hanno un impatto ambientale, sia nell’estrazione che nel trattamento a fine vita.

 

È quanto hanno sviluppato Kuang-Lieh Lu e Yang Fang-Chen, realizzando Led a luce bianca utilizzando grafene e una struttura a base di stronzio e di metalli organici funzionali (i Mof), ovvero una nuova e promettente classe di materiali ibridi fatti di ioni metallici e leganti organici.

 

led più economici
Una delle ultime lampade a Led in commercio.

Led più economici e a basso impatto per ridurre i consumi energetici

I Led attualmente in commercio hanno già un ridotto impatto ambientale, in particolare se confrontati con le sorgenti tradizionali. Caratteristica confermata anche da Lucio Lecchini, responsabile di LifeGate Lighting: “La quantità e l’incidenza di questi metalli rari, è infinitamente piccola e trascurabile. Il led usa un substrato di silicio, sul quale vengono deposti elementi semiconduttori, come indio, germanio, arsenico, gallio ed altri”.
Sta di fatto che i Led saranno una delle tecnologia più promettenti delle prossime decadi. Tanto che lo stesso dipartimento dell’energia americano indica che i Light emission diode aiuteranno a risparmiare 348 terawattora entro il 2027. Energia equivalente a quella prodotta da 44 centrali elettriche.

Articoli correlati