Smog journeys, il cortometraggio di Greenpeace sull’inquinamento nelle città cinesi

Viaggi nell’inquinamento, Smog Journeys. È il titolo del cortometraggio di Greenpeace per denunciare gli dell’inquinamento sulle famiglie cinesi.

Smog journeys è un viaggio nelle città cinesi dove l’inquinamento si sta mangiando la salute delle famiglie. Un cortometraggio girato dal regista già Leone d’Oro a Venezia nel 2006 con Still life, Jia Zhang-Ke, e prodotto dall’organizzazione ambientalista Greenpeace per l’Asia orientale. Il video racconta in sette minuti gli effetti delle polveri sottili e dello smog in generale sulle persone, sui lavoratori, sulle coppie, sulle famiglie cinesi. In particolare di quelle che vivono nel nordest del gigante asiatico.

 

Il corto (senza dialoghi e per questo universale) racconta, in parallelo, la storia di una famiglia di minatori che vive nella provincia di Hebei e quella di una famiglia della classe media che vive nella capitale Pechino. Ciò che le unisce è il destino comune.

 

smog journeys

 

L’inquinamento delle metropoli cinesi è devastante e rischia di minare lo sviluppo stesso del paese, tanto che il governo, da sempre alla ricerca della crescita economica senza ostacoli, sta cercando di investire massicciamente per ridurlo. Una delle fonti principali delle giornate grigie è l’utilizzo del carbone in quantità eccessive. Per questo Greenpeace chiede alla Cina di credere e investire nelle fonti di energia pulita e rinnovabile.

Articoli correlati