L’arcivescovo di Aleppo: l’Italia porti la pace in Siria, non abbiamo più niente

L’arcivescovo di Aleppo: l’Italia porti la pace in Siria, non abbiamo più niente

E’ venuto fino in Italia, per chiedere al nostro paese “di portare la pace laddove c’è guerra e l’armonia dove ora c’è violenza”. Poi, finita la sua ambasciata in Europa, l’arcivescovo cattolico maronita di Aleppo Joseph Tobji tornerà nella sua città, a resistere e dar sollievo ai suoi concittadini, da qualche settimana assediati dai violenti

Roma, ecco il primo festival dedicato al rapporto tra arte e animali

Roma, ecco il primo festival dedicato al rapporto tra arte e animali

L’idea originaria è quella di considerare gli animali “come una fonte inesauribile di osservazione della bellezza”, come dice Renato Galbusera, docente di pittura all’Accademia di Brera, che è il coordinatore di tutte le mostre di pittura e fotografia dell’evento. Da qui è nata l’idea dell’Ente nazionale protezione animali di creare un vero e proprio festival,

Renzi rilancia il progetto del ponte sullo stretto. Ma Messina dice subito di no

Renzi rilancia il progetto del ponte sullo stretto. Ma Messina dice subito di no

A volte ritornano. Lo spettro del ponte torna ad aleggiare sullo stretto di Messina, grazie all’ennesimo rilancio del progetto fatto, un po’ a sorpresa, dal primo ministro Matteo Renzi dinanzi a una platea di imprenditori: “Noi siamo pronti, abbiamo dimostrato che poche cosa ci fanno paura. Se voi siete in grado di portare le carte

Checco Zalone, ironia dissacrante per la ricerca contro la Sma

Checco Zalone, ironia dissacrante per la ricerca contro la Sma

Potrebbe essere il trailer di un suo nuovo film, di quelli in stile Quo vado o Cado dalle nubi. Invece il nuovo spot dell’attore e regista Checco Zalone, diventato immediatamente popolare sul web, ha semplicemente il compito di sostenere la ricerca contro la Sma, l’atrofia muscolare spinale: un gruppo di malattie neuromuscolari ereditarie che colpiscono le cellule nervose

Terremoto in centro Italia. Come procede la ricostruzione un mese dopo

Terremoto in centro Italia. Come procede la ricostruzione un mese dopo

È passato già un mese dal terremoto che ha sconvolto il centro Italia: erano le 3:36 della notte del 24 agosto quando la prima di una serie di scosse, di magnitudo 6, rase al suolo i comuni di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto provocando 297 morti e quasi 400 feriti. Trenta giorni

Paolo Castelletti. La legge sul vino è ottima, approviamola

Paolo Castelletti. La legge sul vino è ottima, approviamola

L’Italia sta per varare un testo unico normativo per tutta la filiera del vino, che servirà a semplificare la burocrazia di un settore importantissimo per l’economia del nostro paese, con un volume di affari di 14 miliardi di euro, senza però trascurare sicurezza e qualità. E si tratta di una legge “unica, un caso isolato

Terremoto in centro Italia, a Roma va in scena l’amatriciana degli attori

Terremoto in centro Italia, a Roma va in scena l’amatriciana degli attori

Una volta il cinema italiano era famoso per gli spaghetti western. Da oggi andrà forse più di moda la ‘commedia all’amatriciana’, visto il successo riscontrato dall’iniziativa benefica “Oggi servo io”, che ha messo insieme la pasta Rummo, la pizzeria La Montecarlo (una delle più popolari a Roma) e un cast d’eccezione, composto di attori e attrici