Triplicati i fondi per le piste ciclabili! Da 33 a 94 milioni in tre anni

Stabilità 2016, triplicati i fondi per le ciclabili. Aumentano le risorse soprattutto per potenziare le ciclovie turistiche.

Passeranno da 33 a 94 milioni in tre anni le risorse per potenziare le piste ciclabili. Un emendamento presentato al ddl Stabilità alla Camera riscrive grandemente lo stanziamento, inserito nel passaggio al Senato. I soldi a disposizione per le nuove strade dedicate ai ciclisti vengono dunque quasi triplicati.

Dove verranno impiegate le nuove risorse per le piste ciclabili

Queste nuove risorse verranno impiegate maggiormente nella realizzazione di ciclovie turistiche. Nella modifica a cui hanno lavorato governo e relatori, viene precisato che le risorse dovranno essere piste ciclabili destinate soprattutto alle ciclovie turistiche Verona-Firenze (Ciclovia del Sole), Venezia-Torino (Ciclovia VenTo) e al Grande raccordo anulare delle bici (il Grab, a Roma).

 

E proprio sabato 12 dicembre, da Firenze, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio presente alla Leopolda ha annunciato la novità: “Nella Legge di Stabilità metteremo un grande Piano nazionale per la infrastrutturazione delle piste ciclabili. Ci saranno collegamenti Est-Ovest, da Venezia a Torino, e Nord-Sud”. Aggiungendo, come riporta l’Ansa, un’annotazione di carattere personale: “Io uso la bici ogni giorno a Roma, rischiando la vita, e arrivo sempre prima della mia scorta che si muove in auto”.

 

Questa buona notizia per tutti gli amanti della bicicletta si aggiunge a quella – eccellente – del tramonto pressoché definitivo dell’ipotesi di immatricolare le bici e di fargli pagare il bollo. Anche qui, la riscrittura di un emendamento al ddl Stabilità 2016 dovrebbe limitare ai soli veicoli per uso commerciale (per esempio i risciò, o i carretti gelato) l’odiatissimo obbligo.

Articoli correlati