Vivere sostenibile si può. La nuova campagna di Pubblicità Progresso

Da sempre impegnata nella diffusione di temi legati al sociale, ora Pubblicità Progresso lancia la campagna per uno stile di vita sostenibile.

Sembrano gesti scontati, a cui non si presta attenzione. Ma che, se sommati tutti insieme, possono contribuire a conservare le risorse del pianeta. Energia, acqua, rifiuti, trasporti: bastarebbe spegnere la luce, ridurre gli sprechi d’acqua, fare bene la raccolta differenziata. E già i risultati sarebbero discreti.

 

pubblicità progresso
Lo spot della campagna.

 

È su queste basi e con la volontà di diffondere le buone pratiche per uno stile di vita sostenibile che è stata lanciata la campagna biennale di Pubblicità Progresso “Sostenibilità, Sobrietà, Solidarietà”. Una serie di consigli “su come utilizzare correttamente le risorse del pianeta e garantire così un futuro migliore alle nuove generazioni”, raccolti nel sito CiRiesco.it, uno spot radio e uno spot per le televisioni nazionali, dove un bimbo impara fin da subito ad adottare quegli atteggiamenti che lo faranno diventare un adulto consapevole, attento, informato.

 

Alberto Contri, presidente di Fondazione Pubblicità Progresso.
Alberto Contri, presidente di Fondazione Pubblicità Progresso.

 

“Con la nuova campagna desideriamo porre l’attenzione sui comportamenti virtuosi che un cittadino responsabile dovrebbe tenere per garantire un futuro migliore a chi verrà dopo di lui”, ha dichiarato Alberto Contri, presidente di Fondazione Pubblicità Progresso. “Su CiRiesco.it chiunque può reperire informazioni e consigli pratici per adottare uno stile di vita sano, dalla gestione delle risorse idriche a quelle energetiche, passando da altri temi come cibo, mobilità e rifiuti”.

https://www.youtube.com/watch?v=Be-ZhBErGEk
Un invito, come fu quello del 1971 con la prima campagna per la donazione del sangue, che si spera possa entrare nelle case degli italiani e che punta “con determinazione a quella ‘crescita felice’ che può essere perseguita solo se tutti (cittadini, imprese, istituzioni) mettono in atto quei comportamenti positivi che permettono di utilizzare al meglio le risorse facendo in modo che ce ne siano a sufficienza per tutti”, scrive la Fondazione.

 

“È da molti anni che vengono diffusi allarmi sulla scarsità di risorse a disposizione dell’uomo, ma è difficile che a questi allarmi faccia seguito l’adozione di modi di vivere più illuminati”, conclude Contri. “Con CiRiesco.it, auspichiamo di poter aiutare i cittadini, non solo a diventare consapevoli sul problema che è ormai sotto i nostri occhi, bensì intendiamo farlo fornendo informazioni utili a tradurre in fatti questa consapevolezza”.

Articoli correlati