Apple incontra Tesla. Guideremo una Mac?

Auto nei progetti Apple? È uno dei possibili orizzonti: Cupertino avrebbe da tempo avviato contatti con la società più innovativa nel settore delle auto elettriche.

Rumors nella Silicon Valley. Un incontro è avvenuto recentemente tra il responsabile fusioni e acquisizione di Apple, Adrian Perica, e il presidente e fondatore di Tesla, Elon Musk. Come rivelato dal San Francisco Chronicle, la partnership sarebbe tra Apple e Tesla Motors, il marchio nato nel 2003 dall’intuizione del cofondatore di PayPal e proprietario di Space Exploration Technology Corporation.

 

L’incontro ha alimentato una serie di indiscrezioni secondo cui il colosso dell’informatica di Cupertino potrebbe essere interessato ad acquisire la Casa californiana specializzata in vetture a propulsione elettrica.

 

Secondo gli analisti, l’eventuale entrata in Tesla, se non addirittura l’acquisizione, darebbe modo ad Apple di incrementare i guadagni rispetto al business attuale degli smartphone e dei tablet, di ampliare clamorosamente l’offerta, di investire nello sviluppo di nuove batterie sia per le auto che per gli apparecchi mobili e, ovviamente, di introdurre l’iOs all’interno della strumentazione di un’auto. Non ci sono conferme in tal senso, ma all’incontro avrebbe partecipato anche il numero uno di Apple, Tim Cook.

 

Le ipotesi sono tre. L’acquisizione da parte della Mela sembra la più avveniristica. La seconda riguarda la fabbrica di batterie più grande del mondo, Gigafactory, a cui sta lavorando Musk per raddoppiare la produzione mondiale di accumulatori agli ioni di litio. La terza invece vede Apple e Tesla come semplici partner al lavoro sul sistema operativo dell’auto del futuro, con un’ancora migliore integrazione tra dispositivi portatili e le strumentazioni di bordo, che nelle auto oggi sono quasi sempre deludenti.

Articoli correlati