Citroen C-Zero, spazio al motore elettrico

E’ stata presentata in anteprima mondiale nel corso dell’ultimo salone dell’automobile di Ginevra , la nuova Citroen C-Zero .

Citroen C-Zero è una quattro posti di 3,48 metri ad
alimentazione elettrica che raggiunge l’ambizioso traguardo delle
emissioni zero in atmosfera. Sorella gemella della Mitsubishi
iMiev, C-Zero è stata realizzata dall’azienda
automobilistica francese in collaborazione con la casa
giapponese.

E’ dotata di cambio automatico e di tutti i confort che concernono
vetture di analoghe dimensioni (climatizzatore, servosterzo e
alzacristalli elettrici) e grazie al motore elettrico (64 CV fra
3.000 e 6.000 giri/min) è assolutamente silenziosa e adatta
ai percorsi cittadini, con un’autonomia di 130-160 chilometri.
Progettata infatti per essere leggera e aerodinamica ha un consumo
elettrico piuttosto ridotto. Sul sito di C-Zero è possibile
già da ora prenotare la propria vettura per la fine del 2010
o per l’inizio del 2011.

Prestazioni

 Il motore, alimentato dalle batterie ioni-litio poste al centro del veicolo – 88 celle da 50 Ah che imbarcano 16 kWh di energia -, consente di raggiungere i 130 km/h di velocità massima con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 15 secondi e una ripresa da 60 a 90 km/h in sei secondi.

La ricarica
Esistono due modi per ricaricare
Citroen C-Zero: con una normale presa 220V o con le speciali
colonnine da 50 kW a 400V. Nel primo caso si impiegano 6 ore per
una ricarica completa mentre nel secondo 30 minuti per una all’80%.
Grazie infatti alle batterie ioni-litio è possibile
effettuare ricariche parziali senza comprometterne la durata.

Sicurezza
La casa francese ha riposto grande
attenzione alla sicurezza nel veicolo. C-Zero ha 6 airbag di serie
(conducente, passeggero anteriore, laterali e airbag a tendina),
due punti di ancoraggio Isofix per i seggiolini dei bambini sui
sedili posteriori, sistema frenante ABS, ASR ESP e ripartitore
elettronico di frenata.

Articoli correlati
Ford Mach-E, al volante dell’elettrica da Guinness

L’avevamo già incontrata per un primo test drive. Nel frattempo, è entrata nei Guinness dei primati. Così, (ri)eccoci al volante dell’elettrica Mustang Mach-E. Che vi raccontiamo nella nostra video prova.