Copenaghen avrà solo bus elettrici entro il 2030

Copenaghen annuncia quarantuno nuovi autobus elettrici per il 2019 su due linee e l’intenzione di sostituire tutti i vecchi modelli a diesel entro il 2030.

Quarantuno nuovi autobus elettrici arrivano a Copenaghen nel 2019, sostituendo i mezzi a diesel su due linee di trasporto pubblico. Movia, la società che gestisce i mezzi pubblici della capitale della Danimarca, ha confermato che la linea 2A, assieme alla linea 18 riattivata appositamente per l’iniziativa, sarà servita con i nuovi autobus elettrici.

autobus elettrici copenaghen danimarca 2030
Copenaghen avrà già nel 2019 quarantuno nuovi bus elettrici. © Kristoffer Trolle: “Danish bus 9A at Christianshavn in the snow. Winter in Copenhagen, Denmark”, pubblicata su Flick con licenza CC BY 2.0

Traduzione: “Sono seduto sull’autobus. Il cellulare è al 2% di carica. Hey, che cos’è? Sì, ci sono dei connettori sui nuovi autobus urbani. Che stile @moviatrafik. Mi piace quando il trasporto pubblico sorprende positivamente”.

A Copenaghen dal 2030 solo autobus elettrici

L’amministrazione municipale di Copenaghen ha inoltre stabilito l’obiettivo di sostituire tutti i vecchi bus con quelli a trazione elettrica entro il 2030. Copenaghen si sta già impegnando per rinnovare la flotta di autobus, sostituendo i modelli Euro 4 con lo standard Euro 6. I vecchi autobus, in particolare quelli vecchi più di dieci anni,  possono rilasciare da cento a mille volte il particolato ultrafine rispetto ai nuovi modelli che hanno dei filtri in grado di trattenere questo particolato.

Leggi anche: La Danimarca sceglie l’elettrico e dà l’addio ai motori diesel e benzina

“Stiamo lavorando duramente a Copenaghen per rimpiazzare tutti gli autobus esistenti con delle alternative ecologiche il più possibile, così i cittadini potranno respirare a pieni polmoni senza aver timore della loro salute”, ha affermato Lord Mayor Frank Jensen in un comunicato stampa.

Anche l’Amministratore delegato di Movia, Dorthe Nøhr Pedersen, ha espresso entusiasmo per la conversione green del trasporto pubblico della capitale della Danimarca. “Movia avrà contratti con tre differenti autorithies per l’operatività dei bus elettrici, siamo poi molto contenti di vedere più operatori partecipare all’agenda green”, ha detto Pedersen a Politiken.

Henrik Gudmundsson, ricercatore per Concito, un thinktank indipendente danese che si occupa dell’aumento della consapevolezza sui cambiamenti climatici e le soluzioni, apprezza la decisione ma afferma che potrebbe essere fatto di più.

Leggi anche: Copenaghen sarà la prima capitale mondiale a non pesare sul clima

“Ciò è positivo, è la strada giusta (…) L’inquinamento generato dagli autobus costituisce però solo una piccola parte dell’inquinamento totale, per questo dovrebbe essere fatto di più affinché gli abitanti di Copenaghen possano respirare a pieni polmoni senza preoccuparsi della salute”, ha aggiunto rispondendo al commento di Jensen. Secondo Henrik Gudmundsson le emissioni di anidride carbonica degli autobus corrisponde a circa il sette per cento di quanto viene generato dal traffico di Copenaghen e circa il dieci per cento se si considera l’inquinamento da particolato.

La speranza è che la decisione di sostituire tutti gli autobus a combustibile con quelli elettrici possa dare comunque un contributo a una forte riduzione delle emissioni di gas serra a Copenaghen.

 

Articoli correlati