Copernico e la rivoluzione dello smartworking

È stata inaugurata la piattaforma dedicata allo smartworking Copernico Milano Centrale. “Copernico risponde alle nuove esigenze del lavoro: flessibilità, accessibilità e benessere”, dice l’ideatore Pietro Martani.

Lo smartworking, ovvero “lavoro agile”, implica maggiore flessibilità in termini di spazi, orari e organizzazione, aiuta a trovare nuovi equilibri tra vita privata e lavorativa, offre nuove possibilità ai lavoratori freelance, ed è anche sostenibile.

 

copernico milano centrale
Copernico nasce con l’obiettivo di proporre un differente approccio al lavoro© Andrea Menin

 

In tutto il mondo gli spazi dedicati allo smartworking sono in costante espansione, con percentuali di crescita intorno al 250 per cento anno su anno, secondo i dati riportati da Harvard Business Review, la rivista di management più diffusa del mondo. Cambiano dunque le modalità di lavoro e di conseguenza anche l’ufficio si trasforma, adattandosi ad un contesto sempre più dinamico.

 

Si è svolta il 18 novembre l’inaugurazione ufficiale di Copernico Milano Centrale, la più grande piattaforma dedicata allo smartworking in Europa. In occasione dell’evento milanese è stata anche annunciata la nascita di Copernico Holding che raccoglierà sotto il nome “Copernico – Where Things Happen” il network delle strutture, in termini di visione e strategia di gruppo e operatività.

 

Il progetto nasce con l’obiettivo di rispondere ai cambiamenti dello scenario socio-economico in atto e di proporre un differente approccio al lavoro. L’aumento del lavoro autonomo e il crescente ricorso al lavoro da remoto delle aziende italiane impongono infatti dei cambiamenti anche degli spazi lavorativi.

 

coworking
L’ufficio si trasforma, adattandosi ad un contesto sempre più dinamico © Andrea Menin

 

Una soluzione sono proprio gli spazi dedicati allo smartworking, ovvero aree che offrono la possibilità di utilizzare strumenti tecnologici per svolgere il lavoro in remoto anche fuori dai locali aziendali. Questa tipologia di lavoro ha anche ripercussioni positive sull’ambiente, in termini di riduzione di emissioni di CO2, grazie alla diminuzione del traffico generato dagli spostamenti.

 

Copernico, con una particolare attenzione al design e alla qualità degli arredi e servizi, offre spazi per appuntamenti informali, sale meeting tecnologiche e office suite per chi transita a Milano anche solo per poche ore.

 

“Quello che Copernico propone è un nuovo stile di vita, una risposta ai cambiamenti in atto – ha dichiarato Pietro Martani, ideatore di Copernico e amministratore delegato di Windows on Europe. – Una piattaforma ecosistemica che risponde alle nuove esigenze del lavoro: flessibilità, scalabilità, accessibilità, benessere”.

 

spazi condivisi copernico
Copernico offre anche spazi per appuntamenti informali e un caffè-ristorante © Andrea Menin

 

Il gruppo prevede, nell’arco del 2016, nuove aperture sul territorio italiano, dopo Milano sarà il turno di Roma, Bologna, Torino, Napoli, Cagliari, Firenze, Verona, Brescia, Padova e Venezia.

Articoli correlati