Dieta mediterranea

La dieta mediterranea difende le donne dal cancro all’utero

Uno studio italiano pubblicato sul British Journal of Cancer suggerisce che le donne che a tavola scelgono la dieta mediterranea mostrano una significativa riduzione del rischio di sviluppare il cancro all’utero.

Una squadra di ricercatori, guidata da Cristina Bosetti dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, ha scoperto come una dieta sana ed equilibrata, come quella mediterranea, possa fungere da scudo contro il tumore all’endometrio, arrivando a dimezzarne le probabilità di insorgenza.

 

ciotola-mediterranea

 

Il team di Bosetti ha analizzato le diete di oltre cinquemila donne italiane determinandone il grado di aderenza allo stile alimentare mediterraneo attraverso nove componenti dietetiche: consumo quotidiano di verdura, frutta, noci, cereali integrali, patate, pesce e grassi polinsaturi; ridotto consumo di alcol, di carne e di latticini.

 

insalata-mediterranea

 

Le donne che hanno rispettato almeno sette dei nove “criteri” della dieta mediterranea hanno mostrato una riduzione del rischio di cancro all’utero del 57 per cento; quelle che ne hanno adottati sei hanno registrato il 46 per cento di riduzione del rischio, mentre le donne che ne hanno seguiti cinque hanno visto calare il rischio del 34 per cento.

 

pizza mediterranea

 

Sotto i cinque componenti gli esperti non hanno rilevato una significativa diminuzione del rischio di cancro uterino. Secondo i ricercatori, a proteggere le donne sarebbe l’alto contenuto di antiossidanti, di fibre e di grassi “buoni” della dieta mediterranea.

 

Articoli correlati