dal 28 gennaio al 30 gennaio
Gecoexpo.com
Smart Eventi
Fiera

Una fiera sulla sostenibilità totalmente virtuale, perché la sostenibilità è il futuro e il virtuale anche. Si chiama Geco e si svolgerà il 28, 29 e 30 gennaio su una piattaforma online in modalità interattiva. L’iniziativa, italiana e alla prima edizione, è stata ideata dall’agenzia di eventi e marketing comunicazione Smart Eventi in questo 2020 così particolare: “Operiamo a Milano da un decennio e solitamente eravamo abituati a organizzare oltre 200 eventi all’anno – spiega Daniele Capogna, executive manager e co-founder di Smart Eventi – Con il coronavirus abbiamo subito una battuta d’arresto, ma durante il lockdown abbiamo cercato soluzioni con clienti e partner per fronteggiare questa situazione. E così, grazie anche alla collaborazione con Hypersmarter, è nata l’idea della fiera virtuale a cui tutti, in tutte le parti del mondo, possono partecipare in sicurezza, comodamente seduti dall’ufficio o dal divano di casa, risparmiando sul costo del viaggio, del trasporto dei materiali e sulle emissioni”.

Mobilità, energia e turismo sostenibile: le tematiche di Geco

Sulla scia del Green Deal europeo, la strategia per rendere sostenibile l’economia della Ue da qui ai prossimi decenni, la sostenibilità è stata scelta come tematica centrale della fiera quale chiave per la ripresa e per il business del futuro. Queste le tematiche in cui verrà declinata: energia, mobilità, turismo esperienziale e business travel, green tech e innovazione. Tutti i professionisti di questi settori che hanno attuato strategie di business per un progresso sostenibile sono invitati a partecipare per esporre i propri prodotti o servizi.

Come diventare espositore e creare il proprio stand virtuale

Come fare? Occorre registrarsi sulla piattaforma www.gecoexpo.com compilando un form, scegliendo la tipologia di stand che si desidera strutturare, in base a quanti prodotti o servizi si vogliano presentare e a quanti assistenti virtuali si metteranno a disposizione di buyer e visitatori e, infine, creando il proprio avatar proprio come in un videogioco. Un configuratore automatico consentirà poi di inserire, loghi, foto e video per allestire il proprio stand virtuale. “A differenza di una fiera tradizionale, il punto di forza di questa modalità virtuale (che siamo sicuri prenderà sempre più piede in futuro) è che ogni espositore avrà a disposizione un pannello statistico per visualizzare gli accessi al proprio stand e i dati di chi vi accede, utili in una fase successiva a fare attività di networking e scouting di nuovi clienti”, precisa Capogna.

Tra reale e virtuale: anche buyer e visitatori diventano avatar

Buyer e visitatori potranno partecipare all’evento gratuitamente previa registrazione. Con il proprio avatar ci si potrà muovere liberamente tra gli spazi tridimensionali della fiera oppure teletrasportarsi direttamente allo stand di interesse. Si potrà dialogare in modo interattivo con gli assistenti virtuali degli espositori tramite telefono oppure tramite chat. I buyer avranno la possibilità, inoltre, di fissare già al momento dell’iscrizione gli appuntamenti con gli espositori così da organizzare al meglio i giorni di partecipazione alla fiera.

Geco, la fiera virtuale sulla sostenibilità
Geco, la prima fiera virtuale sulla sostenibilità di terrà online il 28,29 e 30 gennaio © Smart Eventi

Geco, un evento espositivo ma anche divulgativo

Geco offrirà un ricco programma di tavole rotonde a cui parteciperanno esperti dei vari settori per discutere e confrontarsi su temi di attualità come smart city e mobilità, soft mobility, energia rinnovabile e sostenibilità, turismo esperienziale e di prossimità, biodiversità, innovazione e green tech. Si potranno seguire gli incontri live sulla piattaforma secondo il giorno e l’orario programmato oppure a partire dal giorno seguente quando il contenuto sarà reso disponibile online. “Ci sarà anche uno spazio dedicato agli smart talk – rivela Capogna – aziende, start up e università che vogliono proporre progetti di sostenibilità legati ai tre settori della fiera potranno caricare sulla piattaforma un video di cinque minuti massimo per presentarsi: una commissione di Geco li selezionerà secondo i criteri di innovazione, impatto sostenibile, replicabilità e coinvolgimento”.

Articolo sponsorizzato