Una “Vacanza facile” per i diversamente abili

Nasce in Trentino un progetto che vuole agevolare i portatori di handicap e le loro famiglie perché il momento delle vacanze sia il più possibile piacevole e senza problemi. Quando il sociale abbraccia necessità di tutti i giorni.

Il momento delle vacanze porta con sé l’idea di svago, spensieratezza e serenità. Organizzare un viaggio è eccitante, questo se non si hanno problemi. Una fetta di popolazione, silenziosa ma numerosa, deve affrontare ostacoli che ai più non vengono nemmeno in mente. Parliamo delle persone diversamente abili per le quali alcune mete, attività e località sono addirittura precluse.

 

Per venire incontro a queste difficoltà, vissute non solo dai portatori di handicap in prima persona ma anche dai loro famigliari, si sono mobilitate 10 associazioni trentine costituendo un network per il progetto Vacanza facile.

 

Disabili in viaggio  ©GettyImages

 

Il progetto e il suo sito sono nati da poco e quindi ancora in progress ma Vacanza facile è già un buon punto di riferimento che propone una serie di opportunità per far diventare il soggiorno in Trentino una vera vacanza. Sul portale troverete: attività ricreative, culturali e sportive, gli elenchi di strutture accessibili, informazioni sulla mobilità, senza dimenticare pratici consigli per proseguire la riabilitazione e le proprie terapie anche nel luogo di villeggiatura.

 

Un’operazione che è prima di tutto un segno di civiltà a cui ci auguriamo possano seguire altre iniziative delle numerose associazioni sparse in tutta Italia. Il Trentino Alto Adige si dimostra, ancora una volta, particolarmente attento a far conoscere a tutti la propria terra, mettendo in campo volontà e passione.

 

Pensare che le persone diversamente abili possano andare in alta montagna e godere di panorami mozzafiato o partecipare a rafting avventurosi, è un successo per tutti. Vi invitiamo a seguire questo progetto e a diffonderlo il più possibile.

Articoli correlati