Niente rifiuti per strada a La Marsa, Tunisia: ci pensa una app

A La Marsa, comune costiero tunisino, è stata lanciata una app per ripulire la città dai rifiuti e condividere le buone pratiche sui social

Il comune di La Marsa, una città costiera della Tunisia non molto lontana dalla capitale e da dove emergono le vestigia dell’antica Cartagine, ha messo a punto una applicazione digitale per smartphone e tablet per la gestione sostenibile dei rifiuti solidi urbani.

 

Tunisia-la-marsa-rifiuti-2

Il sito di Cartagine. Foto IngImage

Attraverso Weclean, questo è il nome dell’applicazione, i cittadini possono segnalare grazie alla geolocalizzazione i punti esatti in cui sono stati accumulati in modo indiscriminato i rifiuti, organizzare una raccolta volontaria o chiedere di far ripulire la zona.

 

Tunisia-la-marsa-rifiuti-3

 Foto: © Getty Images

Il tutto può essere poi condiviso grazie ai social, nella speranza di innescare un circolo virtuoso e mantenere pulita la città.

 

Lo strumento va in aiuto dell’amministrazione comunale che, come molte altre città tunisine, non ha denaro a sufficienza per ripuliore le strade dalla spazzatura. Solo il 72 per cento della raccolta è infatti finanziato dallo Stato, per il resto i Comuni sono costretti a fare appello alla buona volontà dei cittadini.

 

Tunisia-la-marsa-rifiuti-4

Foto: © www.tunisia-live.net

Esiste un disegno di legge, nel Parlamento tunisino, che dovrebbe sistemare la materia, ma per mancanza di tempo non è ancora stato discusso.

 

All’iniziativa partecipano numerose autorità locali attraverso il consorzio WAMA-Net, (Waste Management Network) specializzato nella gestione comunale dei rifiuti solidi urbani e attivo oltre che a La Marsa anche nei villaggi di Sidi Bou Sad e di Carthage.

 

Foto di copertina: © www.tunisia-live.net

Articoli correlati