Torna la Leadership academy, con un focus dedicato alla formazione e alle start up

Range Rover e il Politecnico di Torino lanciano la seconda edizione della Leadership academy. Obiettivo 2024: costruire una start up sostenibile.

  • Range Rover Leadership academy è un programma di accelerazione che coinvolge gli studenti del Politecnico di Torino.
  • Giunta alla sua seconda edizione è rivolta agli studenti della laurea magistrale in Design sistemico.
  • L’obiettivo è esplorare il mondo delle start up impegnate sugli ambiti di innovazione, tecnologia e sostenibilità.

La formula rimane quella inaugurata dalla prima edizione della Range Rover Leadership academy, ossia un progetto nato nel 2022 sostenuto dal brand automotive britannico e dal Politecnico di Torino, progetto che ha l’obiettivo di mettere a confronto esempi virtuosi di leadership e studenti dei corsi di laurea nell’ambito della sostenibilità, del design e dell’innovazione, attraverso un percorso che vede confrontarsi esperienze e testimonianze di imprenditori impegnati a vario titolo negli ambiti dell’innovazione e dalla sostenibilità e l’università.

Una formula che in questa seconda edizione conferma la Leadership academy impegnata nel dialogo con gli studenti del Politecnico di Torino, che questa volta dovranno confrontarsi con un nuovo tema: le start up, ossia imprese giovani, ad alto contenuto tecnologico e con forti potenzialità di crescita, realtà che rappresentano sempre di più un importante stimolo all’innovazione e allo sviluppo aziendale del nostro paese.

Range Rover, Leadership academy
Alla presentazione della seconda edizione della Range Rover Leadership academy hanno partecipato, da sinistra: Camilla Colucci di Circularity, Simona Roveda di LifeGate, Marco Santucci di JLR, Stefano Corgnati del Politecnico di Torino, Giancarlo Rocchietti di Euphon, Roberta Ligossi di Ta-Daan e Silvia Barbero, professoressa e coordinatrice dell’academy © JLR

Leadership academy: così vogliamo dare fiducia ai giovani e al loro potenziale

Dopo il progetto E-ducation 2.0, che ha visto da un canto nel 2023 il coinvolgimento di quattrocento alunni delle scuole secondarie di cinque città italiane in una serie di attività volte a sensibilizzare studenti e studentesse sul tema del trasporto sostenibile (che saranno presto replicate) e, dall’altro, attività indirizzate ai clienti e ai prospect dei veicoli elettrici ed elettrificati del marchio JLR con l’obiettivo (comune alle due iniziative) di contrastare la disinformazione attorno alla mobilità elettrica, un altro progetto didattico, questa volta firmato Range Rover (brand che appartiene a JLR) e rivolto agli studenti universitari, accende un faro sull’importanza di formare le nuove generazioni attraverso il confronto e il dialogo con personaggi, leader di vari settori e imprenditori attivi nell’innovazione e nella sostenibilità.

La Leadership academy rappresenta la fiducia che abbiamo verso i giovani e il loro potenziale. Da nuovi leader i giovani impareranno a influenzare i cambiamenti positivi per il futuro della nostra società”

Marco Santucci, presidente e amministratore delegato Jaguar Land Rover Italia

 

Range Rover
Marco Santucci e Stefano Corgnati © JLR

L’importanza di orientare le scelte di business su green economy e sostenibilità

Immaginare idee alternative e progetti nuovi per costruire un futuro più etico e sostenibile: è questo il messaggio lanciato dalla Leadership academy, che intende mettere a confronto la leadership di oggi e di domani, per fare emergere quelle esperienze e quei comportamenti che possono rappresentare per i giovani una spinta a migliorarsi e reinventarsi. Quest’anno il progetto coinvolgerà gli studenti della laurea magistrale in Design sistemico con l’obiettivo di esplorare il mondo delle start up impegnate sugli ambiti di innovazione, tecnologia e sostenibilità. A dare l’esempio saranno i giovani fondatori di start up che, coordinati dai docenti del Politecnico di Torino, lavoreranno a diretto contatto con gli studenti attraverso incontri e workshop.

Range Rover, leadership academy
I tre studenti vincitori della scorsa edizione della Leadership academy, Christian Acquaroli, Marta Coviello e Davide Montaquila; per loro l’opportunità di partecipare a uno stage formativo in Jaguar Land Rover Italia © JLR

Transizione ecologica, economia circolare e sostenibilità i temi guida

Obiettivo? Contribuire a una nuova idea, una start up appunto, “qualcosa di unico, creativo, sperimentale”, sottolinea la nota di lancio del progetto. L’intento della Leadership academy è quello di supportare e premiare l’avvio di una nuova start up sviluppata attorno al tema della transizione ecologica, dell’economia circolare, della sostenibilità, ma anche della mobilità elettrica e dell’infrastruttura di ricarica. Il progetto prevede l’assegnazione di un contributo economico, un aiuto concreto per gli studenti che si aggiudicheranno il premio, sia a livello didattico che a livello lavorativo.

La Leadership academy è un’esperienza fondata su un sistema di valori che riconosce nella sostenibilità e nella tutela dell’ambiente i suoi principi cardine, offrendo un’opportunità di crescita delle vocazioni e dei talenti dei giovani

Stefano Corgnati, rettore del Politecnico di Torino

Ad ispirare gli studenti numerose testimonianze

In occasione dell’evento di lancio di questa seconda edizione dell’iniziativa, presso la Range Rover House, lo spazio realizzato nello Chalet de l’Ange di Courmayeur, ad ispirare gli studenti del Systemic design lab del Politecnico di Torino con le loro esperienze ci hanno pensato numerosi ospiti, chiamati a condividere le loro testimonianze, gli inizi, gli sviluppi e le motivazioni che li ha spinti nei loro percorsi imprenditoriali: Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione LifeGate, Giancarlo Rocchietti, fondatore di Euphon e presidente del Club degli investitori per lo sviluppo di nuove start up, Camilla Colucci, co-founder e Ceo di Circularity e Roberta Ligossi, fondatrice di Ta-Daan, piattaforma digitale dedicata  all’artigianato consapevole.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati