Mercatini di Natale: i più suggestivi da visitare tra le montagne del nord

6 mercatini di Natale in Italia e appena oltre confine per assaporare il meglio dell’atmosfera natalizia tra suggestive vette.

Tutti ne abbiamo visitato almeno uno nei periodi di festa: i mercatini di Natale sono un classico che non passa mai di moda. Inutile dire che non vi interessano o che quest’anno non comprerete nulla, ci finirete dentro comunque. È tutta colpa dell’atmosfera natalizia che infetta più di un virus, anche gli insospettabili. Partecipare a questo rito però può anche avere degli aspetti positivi: primo tra tutti, visitare luoghi meravigliosi, in Italia e all’estero, spesso tra magiche montagne. Il nostro consiglio è quello di prediligere quelli che hanno un’attenzione alla sostenibilità e di scegliere mete che siano raggiungibili con i mezzi pubblici.

Merano, dal 24 novembre al 6 gennaio

L’Alto Adige è la regione regina dei mercatini di Natale, da sempre. Chi ancora non li ha visitati, potrebbe partire da quello di Merano non perché gli altri altoatesini a Bolzano, Bressanone, Vipiteno e Brunico siano meno belli e suggestivi, ma perché questa città può offrire altre esperienze oltre a quella dello shopping tra le casette di legno. Chi ama camminare può per esempio percorrere la passeggiata d’ inverno che conduce direttamente alla più lunga e panoramica (sono 6 chilometri) passeggiata Tappeiner che porta sopra i tetti di Merano fino a Lagundo. L’appassionato di vino potrà invece raggiungere (a soli 3 chilometri dal centro città) il castello di Rametz che domina una vasta zona coltivata a vigneti: qui vengono organizzate visite guidate e degustazioni. I viaggiatori in cerca di relax hanno invece a disposizione le moderne terme di Merano, belle e in una posizione invidiabile.
Se davvero sono i mercatini a interessarvi, quelli di Merano non deludono: si affacciano sul fiume Passirio che fa da colonna sonora con i suoi flutti. E sulla Passeggiata che costeggia il corso d’acqua trovate l’artigianato made in Alto Adige ma anche tanti piatti tipici, con l’uso di tanti prodotti bio e del territorio.

Renon, dal 24 novembre, ogni week end

Nel cuore dell’Alto Adige, sopra la città di Bolzano, si estende il meraviglioso altipiano del Renon che dal 24 novembre, ogni week end si trasforma in un luogo dalla magica atmosfera natalizia. Qui il rito dei mercatini ha un nome ben preciso: il Trenatale perché prevede 3 tappe. Ci piace perché è raggiungibile in modo sostenibile, infatti si trova a Soprabolzano, nei pressi della stazione del famoso Trenino del Renon (dove arriva la funivia che da Bolzano porta sul Renon in soli 12 minuti). Gli stand sono di legno e riprendono la forma dei vagoni storici del trenino e le prelibatezze gastronomiche locali e i manufatti di artigianato locale, sottolineano ancora una volta l’importanza della sostenibilità e della tradizione, del “fatto a mano”. Da Soprabolzano sarà poi possibile raggiungere Collalbo a bordo del trenino, tra montagne imbiancate e boschi innevati, per gironzolare ancora un po’ tra i banchi a forma di alberi di Natale, approfittare del ricco programma di concerti e attività per i bimbi. Ultima tappa allo storico maso Plattner, il museo dell’apicoltura di Costalovara, che apre le porte nel periodo dell’Avvento e del Natale per offrire ai tanti ospiti un’esperienza originale, gratuita, alla scoperta del mondo delle api e dei segreti del lavoro degli artigiani con tanto di degustazione di punch al miele.

Mercatini di Natale nel Renon
Mercatini di Natale nel Renon © Marco Corriero

Bergamo, dal 25 novembre al 6 gennaio

In realtà non si tratta di un mercatino natalizio ma di una mostra dedicata alla creatività a cielo aperto, fruibile da tutti, in una tra le più belle città d’Europa. Christmas Design in programma a Bergamo va visto per almeno 2 motivi: è l’occasione, per chi ancora non l’avesse fatto, di visitare la splendida Capitale della cultura 2023, e di ammirare venti installazioni d’autore che saranno esposte nelle piazze, nelle vie e nei cortili più iconici del capoluogo lombardo per raccontare il Natale attraverso un inedito itinerario di scoperta illuminato a festa da Città bassa conduce fino a Città alta. Le installazioni – dalle sculture luminose ai murales anamorfici in 3D, dalle opere interattive alla new media art, la realtà virtuale e le videoinstallazioni – sono firmate da artisti e designer di rilievo internazionale e create appositamente per il gran finale di quest’anno unico di Bergamo che a dicembre vedrà ancora in programmazione numerosi eventi. Il tema di questa prima edizione è “Omaggio a Yayoi Kusama – Infinito presente”, in onore dell’omonima artista, la cui Fireflies on the water sarà visitabile a Palazzo della Ragione fino a marzo 2024. Comunque in città troverete anche i classici mercatini, non temete!

Christmas design
Piazza Vecchia – Natale Bergamo 2022 04 © Studio GPT – BergaBosco

Santa Maria Maggiore, dall’8 al 10 dicembre

Sono più di vent’anni che in val Vigezzo in Piemonte si organizzano questi mercatini. Contrariamente ad altri, durano solo un week end, quello dell’Immacolata, quando l’atmosfera natalizia è al top. La location è magnifica: Santa Maria Maggiore è un borgo Bandiera arancione del Touring Club Italiano, un piccolo scrigno perfetto che in questi 3 giorni dà il meglio di sé. I prodotti proposti sono tra i più vari, ma una menzione particolare la meritano soprattutto quelli gastronomici: tutti rigorosamente a km0, provenienti da aziende che, per far fede al regolamento dell’evento, hanno sede esclusivamente sul territorio di questa piccola provincia dell’Alto Piemonte. E molti di questi espositori enogastronomici vantano anche il titolo di “Eccellenza artigiana della Regione Piemonte”. Come le altre mete che vi abbiamo segnalato, questa tra i monti piemontesi è raggiungibile in treno: da Milano occorre prima arrivare a Domodossola da dove grazie alla mitica linea Vigezzina Centovalli, che è essa stessa un’esperienza, si approda in valle. E se dovesse nevicare, lo spettacolo sarà da fotografare.

Mercatini di Natale oltre confine (ma non così lontano)

Sempre in treno si può andare anche oltre confine, in paesi in cui l’atmosfera natalizia è davvero suggestiva grazie a panorami montani unici e ad architetture che hanno in sé già qualcosa di magico. Vi portiamo in Austria e in Svizzera.

Innsbruck, nel Tirolo austriaco

Questo è l’anno giusto per visitare i mercatini di Innsbruck, nel 2023 infatti si festeggiano 50 anni e l’edizione sembra essere ancora più ricca. La cittadina è una location deliziosa: circondato dalle meravigliose facciate di edifici medievali, con il rinomato Tettuccio dOro sullo sfondo, il mercatino del centro storico offre bancarelle d’arte, artigianato e ogni genere di prelibatezza. Tra le caratteristiche più insolite c’è il sottofondo musicale assicurato dalla banda dei “Fiati della torre” che ogni giorno, al crepuscolo, intonano melodie natalizie. Il fulcro degli eventi è in centro città ma il Natale di Innsbruck è si snoda in altri sei mercatini distribuiti per tutta la città e dedicati a specialità diverse. Il mercatino di piazza Marktplatz (15 novembre – 23 dicembre) è rivolto alle famiglie: in programma l’ora delle fiabe, il teatro dei burattini e una nostalgica giostra. Il mercatino di via Maria-Theresien-Straße (25 novembre – 6 gennaio) è il più moderno nella sfarzosa via dello shopping di Innsbruck. La vista mozzafiato caratterizza il mercatino panoramico della Hungerburg (24 novembre – 6 gennaio) e il Natale imperiale al Bergisel (17 novembre – 23 dicembre): i due mercatini propongono artigianato artistico e prelibatezze di ogni tipo tra meravigliose vedute della città illuminata a festa. Un’atmosfera più raccolta si respira nei piccoli ma raffinati mercatini dei quartieri di St. Nikolaus (24 novembre – 23 dicembre) e di Wilten (27 novembre – 23 dicembre).

Innnsbruck mercatini di Natale
Mercatino di Natale Marktplatz © Innsbruck Tourismus Danijel Jovanovic

Basilea, in Svizzera

I mercatini di Basilea hanno da sempre un’ottima fama, tanto da essere stati nominati “Migliori mercatini di Natale d’Europa” nel 2021. Anche quest’anno per un mese, dal 23 novembre al 23 dicembre, tutto si svolge nel centro storico ma in due luoghi diversi: Barfüsserplatz, dove si trova il mercatino di Natale più antico di tutta la Svizzera, e Münsterplatz, con la sua cattedrale risalente a 900 anni fa, Basilea Münster. A rendere l’esperienza più suggestiva è sicuramente il Reno che scorre in città e la naturale bellezza di Basilea. Le bancarelle sono oltre 150 e quando vorrete fare una pausa dallo shopping il nostro consiglio è quello di visitare uno degli splendidi musei che rendono questa meta attraente per chiunque ami il bello: qui l’arte si respira davvero in ogni angolo e l’offerta culturale è di grandissima qualità. Tra tutti, non perdete la Fondazione Beyeler o il Vitra design Museum: capolavori architettonici e scrigni di opere d’arte notevolissime.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati