Mobilità elettrica per raggiungere la neutralità climatica, Nissan punta al 2050

La mobilità elettrica è al centro della strategia della casa giapponese: fra dieci anni tutti i nuovi veicoli saranno elettrificati nei mercati chiave.

Nissan punta forte sulla mobilità elettrica per raggiungere, entro il 2050, la neutralità climatica. Non solo in tutte le sue principali operazioni, ma anche nel ciclo di vita dei prodotti che comprende l’estrazione delle materie prime, la produzione, l’uso, il riciclo e il riutilizzo dei veicoli. Per raggiungere questo obiettivo, entro l’inizio del prossimo decennio tutti i nuovi veicoli venduti nei mercati chiave – Giappone, Cina, Stati Uniti ed Europa – saranno elettrificati. La strategia è parte di un più ampio Programma verde incentrato sull’elettrificazione e sulla riduzione delle emissioni, in linea con gli Accordi di Parigi: “Siamo determinati – ha spiegato il Ceo di Nissan, Makoto Uchida – nell’offrire il nostro apporto per creare una società carbon neutral e contribuire al rallentamento dei cambiamenti climatici. Continueremo quindi a promuovere l’innovazione a beneficio delle persone per un futuro più sostenibile per tutti”.

La casa giapponese vuole raggiungere la neutralità carbonica nell’intero ciclo di vita dei prodotti © Nissan

Dalle batterie ai motori, l’innovazione tecnologica sarà centrale

In effetti la partita si giocherà in gran parte proprio sul fronte dell’innovazione. La casa giapponese si concentrerà in primo luogo sulla filiera delle batterie (comprese quelle allo stato solido) per sviluppare veicoli elettrici competitivi, e sul sistema di propulsione elettrificato e-Power per ottenere maggiore efficienza energetica. Verrà poi sviluppato un ecosistema nel ciclo di vita delle batterie per supportare la produzione decentralizzata di energia, localizzandola presso edifici con fonti di energia rinnovabile. L’innovazione tecnologica sarà implementata anche nei processi manifatturieri per accrescere la produttività nell’assemblaggio dei veicoli, e per ottenere una maggiore efficienza nei consumi energetici e nell’utilizzo dei materiali.

La nuova Nissan-Leaf-e+ © Nissan

Con Nissan Leaf la mobilità elettrica è gratuita fino a 10mila chilometri

Nissan ha introdotto il primo veicolo al 100 per cento elettrico per il mercato di massa, la Leaf, che recentemente ha raggiunto il traguardo delle 500mila unità vendute al mondo. E proprio intorno a questo mezzo, è nata in Italia una soluzione integrata per la ricarica del veicolo e la fornitura di energia domestica e professionale, che permette di percorrere fino a 10.000 chilometri gratuiti. Si chiama E-Asy Electric ed è stata messa a punto da Nissan, Enel Energia ed Enel X per chi sceglie una nuova Leaf. Aderendo all’iniziativa, i clienti che acquistano l’auto ricevono subito un voucher da 480 kWh – ovvero fino a 2.800 chilometri gratis – per la ricarica del mezzo presso gli oltre 12mila punti della rete nazionale di Enel X, accessibili tramite l’app JuicePass. Oltre al vantaggio immediato del voucher della durata di due anni, E-Asy Electric ne aggiunge un altro in bolletta, con un bonus fino a 240 euro (ovvero fino a 7.200 chilometri di mobilità elettrica) grazie all’offerta Speciale Luce 240 di Enel Energia. I clienti dell’iniziativa potranno inoltre usufruire di condizioni vantaggiose per l’acquisto della nuova colonnina di ricarica domestica JuiceBox, sviluppata in Italia, realizzata in plastica riciclata e gestibile anche da remoto attraverso l’app JuicePass.

Articoli correlati
;