Volvo Car Italia installa nuovi Seabin per tutelare la salute dei nostri mari

Volvo Car Italia continua la sua lotta ai rifiuti plastici in mare installando otto nuovi seabin LifeGate da nord a sud dello Stivale.

La costanza è la chiave del successo. Lo sanno bene quelli di Volvo Car Italia, che hanno deciso di rinnovare l’adesione al progetto LifeGate PlasticLess® per la salvaguardia dei mari italiani. Casa madre e concessionari della rete Volvo ormai sensibilizzati al tema hanno continuato infatti, per tutto l’autunno, a supportare l’installazione di Seabin, dispositivi scelti da LifeGate PlasticLess® in porti e marine per la rimozione dei rifiuti plastici galleggianti.

seabin, rimini, plastica
Il Seabin installato a Rimini © Davide Ambroggio/Volvo Car Italia per LifeGate

Volvo Car Italia installa otto nuovi Seabin LifeGate

L’operazione è la naturale prosecuzione dell’impegno dimostrato da Volvo Car Italia nell’ultimo anno: da settembre 2018, infatti, la casa automobilistica e i concessionari della sua rete hanno contribuito a posizionare da nord a sud dello Stivale una decina di dispositivi. Nel corso di quest’autunno se ne sono aggiunti altri otto, installati nei porti di Rimini, Como, Cesenatico, Viareggio, Cagliari, Marina di Ravenna, Riva del Garda e Gallipoli.

Volvo car Italia, Rimini, Seabin LifeGate
Il primo degli otto nuovi Seabin LifeGate posizionati grazie a Volvo Car Italia è stato installato a Rimini © Tommaso Perrone/LifeGate

Ogni dispositivo è in grado di raccogliere 1,5 chilogrammi di plastica al giorno, fino a mezza tonnellata all’anno (a seconda dei venti e delle situazione meteo), comprese le microplastiche da 2 millimetri e le microfibre da 0,3 mm. I rifiuti così raccolti saranno poi differenziati dall’azienda incaricata dal comune di competenza.

Segui lo storytelling

19 novembre 2019, Gallipoli

La cittadina di Gallipoli (LE) è l’ultima tappa autunnale del tour promosso da Volvo Car Italia e dai concessionari della sua rete per la posa dei dispositivi Seabin scelti da LifeGate PlasticLess®. Il nuovo cestino mangiaplastica è stato infatti posizionato a Porto Gaio grazie al sostegno della casa madre Volvo e della Concessionaria D.M.J. di Lecce. All’evento di inaugurazione erano presenti Stefano Minerva, Presidente della Provincia di Lecce e sindaco di Gallipoli, Maurizio D’Accardo, Responsabile ormeggi Porto Gaio, Rocco Chiuri, Capitano di corvetta Guardia Costiera di Gallipoli, Massimo Rondoni, Marketing operations manager Volvo Car Italia e Maurizio De Mariani, titolare concessionaria D.M.J. Ha moderato l’incontro Roberto Sposini, giornalista di LifeGate.

LifeGate PlasticLess, Seabin
Inaugurazione del dispositivo Seabin di Porto Gaio, Gallipoli. © Combo Studio

“Siamo in piena emergenza e Gallipoli non può che rispondere “Presente!”, ha affermato il sindaco Minerva. “A nome della città che mi onoro di rappresentare intendo complimentarmi, in primis, per l’iniziativa e non posso nascondere la mia contentezza nel vedere la mia città in questa rete. Da Nord a Sud, Gallipoli grazie a Volvo car Italia conferma l’adesione allo straordinario progetto LifeGate PlasticLess: un messaggio importante veicolato, un segnale importante di cambiamento. Il Seabin sarà un piccolo, enorme contrasto a quello che oggi è uno dei problemi principali del Pianeta. Gallipoli deve la sua fortuna e la sua bellezza al mare ed è dovere di noi tutti tutelarlo e valorizzarlo sempre di più. Accogliamo a braccia aperte questo progetto, che sia da volano per altre determinanti azioni a difesa del nostro patrimonio.”

LifeGate PlasticLess, Seabin
Ciascun dispositivo Seabin raccoglie fino a mezza tonnellata di rifiuti plastici all’anno. © Combo Studio

29 ottobre 2019, Cagliari

I Seabin scelti da LifeGate PlasticLess per ripulire i mari dalla plastica sbarcano anche nel capoluogo sardo. È stato posizionato infatti oggi al Marina di Cagliari un nuovo dispositivo mangiaplastica, acceso grazie all’impegmno di Volvo Car Italia e della Concessionaria Special Car di Cagliari.

All’evento erano presenti Alessandro Guarracino, assessore Innovazione tecnologica, ambiente e politiche del mare del Comune di Cagliari, Renato Marconi, Amministratore Unico Marina di Cagliari, Dario Collu, Sottotenente di Vascello Direzione Marittima di Cagliari, Massimo Rondoni, Marketing operations manager Volvo Car Italia, Nicola e Gianmauro Vacca, titolari della Concessionaria Special Car di Cagliari. A moderare l’incontro, l’incontro Tommaso Perrone, direttore responsabile di LifeGate.

“Amiamo profondamente il nostro territorio e ogni giorno ci impegniamo per la sua salvaguardia con una particolare attenzione sia nel nostro agire come privati, che nell’operare della nostra realtà aziendale” dichiara Nicola Vacca. “Crediamo nella concretezza delle azioni ed è per questo che siamo orgogliosi e onorati di contribuire con Volvo Car Italia alla tutela e alla salute del nostro territorio e in particolare del nostro mare”.

“L’amministrazione comunale è sempre molto attenta al tema dell’inquinamento ambientale e per questo ha aderito a questa importante iniziativa”, commenta l’assessore Guarracino. “L’aspetto più importante è che stiamo cercando di agire già a monte perché vogliamo puntare sulla minore produzione dei rifiuti, in modo che ce ne siano meno da smaltire successivamente e questo vale soprattutto per la plastica perché sappiamo quali danni può causare all’ambiente, in particolare a quello marino”.

10 ottobre 2019, Riva del Garda

Cresce l’attenzione di Volvo per la salute dei nostri laghi. Grazie al sostegno della casa madre e della Concessionaria Pastorello, infatti, è stato installato il Seabin scelto da LifeGate PlasticLess® come apparecchio di raccolta di rifiuti galleggianti anche a Porto San Nicolò di Riva del Garda (TN). Si tratta del quindicesimo posizionato grazie all’azienda.

L’inaugurazione del dispositivo è avvenuta a partire dalle 11:30 alla presenza di Adalberto Mosaner, sindaco di Riva del Garda, Giacomo Bernardi, Presidente Lido di Riva del Garda Immobiliare SpA, Massimo Rondoni, Marketing Operations Manager Volvo Car Italia e Daniele Pastorello, titolare concessionaria Pastorello di Trento. Ha moderato l’incontro Roberto Sposini, giornalista di LifeGate.

LifeGate PlasticLess
Il Seabin di Riva del Garda è il secondo dispositivo “mangiaplastica” posizionato in riva a un lago. © Inaugurazione del dispositivo Seabin di Riva del Garda. © Ldb advertising

“Il Comune di Riva del Garda partecipa con assoluta convinzione al progetto LifeGate PlasticLess®, sostenuto da Volvo Car Italia, dedicato a un passaggio storico che ci attende con grande urgenza.
Se quella delle materie plastiche è stata una delle rivoluzioni della storia moderna, cui va il merito di aver aperto la strada a una lunghissima stagione di progresso tecnologico, oggi, in un’epoca di rivolgimenti epocali, la plastica rappresenta uno dei più gravosi problemi ambientali”, ha dichiarato il sindaco di Riva del Garda. “I recenti movimenti giovanili di protesta ci ricordano che il tempo dell’attesa o dell’indecisione, oppure, peggio, della negazione, è ampiamente scaduto, e che tutti dobbiamo fare, con determinazione, la nostra parte”.

26 settembre 2019, Ravenna

Per l’undicesima installazione voluta da Volvo grazie al sostegno della concessionaria locale Lineablù, la località prescelta è Marina di Ravenna: nel primo pomeriggio di un soleggiato giovedì 26 settembre è stato infatti inaugurato presso il Ravenna Yacht Club l’undicesimo dispositivo Seabin installato  nell’ambito del progetto LifeGate PlasticLess®. Hanno presenziato all’evento Pieralberto Setti, Presidente Ravenna Yacht Club , Gaia Marani, responsabile relazioni esterne e promozione autorità di sistema portuale del mare Adriatico centro settentrionale, il Com. Giambattista Ponzetto, della capitaneria di Porto di Ravenna, Massimo Rondoni, marketing operations manager di Volvo Car Italia ed Enrico Benelli, titolare della concessionaria Lineablù.

20 settembre 2019, Viareggio

Anche la città del Carnevale ha finalmente il suo Seabin, il dispositivo scelto da LifeGate PlasticLess® per diminuire l’inquinamento dei nostri mari. Il cestino mangia-plastica, installato grazie al sostegno di Volvo Car Italia e della concessionaria Volvo Guidi Car di Lucca e Massa, è stato posizionato nelle acque del Porto di Viareggio, dalle quali raccoglierà 1,5 chili di rifiuti galleggianti al giorno – compresi mozziconi di sigaretta e microplastiche.

“Insieme ad alcuni concessionari abbiamo deciso di contribuire concretamente al progetto di pulizia dei mari, rafforzando il nostro impegno nell’iniziativa LifeGate PlasticLess®”, ha dichiarato Chiara Angeli, direttore sales & marketing Volvo Car Italia. “È uno dei modi con i quali Volvo contribuisce a migliorare la qualità della vita nell’ambiente che ci circonda, nel territorio nel quale viviamo e operiamo, coerentemente con l’attenzione alle persone che è propria del nostro brand”.

All’inaugurazione del dispositivo hanno partecipato anche i titolari della concessionaria Volvo Guidi Car di Lucca e Massa, Marco e Fabrizio Guidi, il vicesindaco del Comune di Viareggio, Valter Alberici, l’amministratore del Polo Nautico Viareggio, Riccardo Cima, il comandante uscente della Capitaneria di Porto di Viareggio, Giovanni Calvelli, oltre al nuovo comandante Gianluca Massaro. 

LifeGate PlasticLess Volvo Car Italia
Grazie al sostegno di Volvo Car Italia e della concessionaria Volvo Guidi Car di Lucca e Massa, nel Porto di Viareggio è stato posizionato il Seabin scelto da LifeGate PlasticLess® come apparecchio di raccolta di rifiuti galleggianti, che può funzionare autonomamente 24 ore al giorno © LifeGate


16 settembre 2019, Cesenatico

Grazie al sostegno di Volvo Car Italia e del concessionario Romagnauto di Forlì, anche nel Circolo nautico Cesenatico è stato posizionato il Seabin scelto da LifeGate PlasticLess® come apparecchio di raccolta di rifiuti galleggianti. All’evento di inaugurazione hanno presenziato il vicesindaco del Comune di Cesenatico Mauro Gasperini, il consigliere del Circolo nautico Cesenatico Davide Gnola, il comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Cesenatico Daniele Puntin, il Presidente e amministratore delegato Volvo Car Italia Michele Crisci e il titolare della concessionaria Romagnauto Matteo Reggiani.

“Ritengo questa un’iniziativa importante, di grande valore sociale, i rifiuti in mare sono una problematica reale che va affrontata e combattuta con ogni mezzo”, ha dichiarato il vicesindaco con delega alla pesca Mauro Gasperini. “Il tema della conservazione del mare e dell’ambiente in genere è molto caro all’amministrazione comunale di Cesenatico. Diverse sono le azioni che abbiamo messo in campo e che abbiamo in programma di mettere in pratica; questo progetto legato alla raccolta dei rifiuti galleggianti in aree portuali come la nostra, rientra a pieno titolo tra le attività fondamentali per la salvaguardia delle nostre acque. Ringrazio a nome del sindaco e dell’intera giunta per averci invitato a questa giornata importante di sensibilizzazione”.

volvo car italia
Cesenatico, i protagonisti dell’inaugurazione


9 settembre 2019, Como

Non solo porti e marine. Per la prima volta, uno dei dispositivi scelti da LifeGate PlasticLess® per ripulire le acque dalla plastica è stato installato in un lago, quello di Como, nei pressi del Centro di didattica ambientale e divulgazione scientifica ProteusLab, che proprio il 9 settembre ha celebrato i primi 20 anni di attività.

L’inaugurazione si è svolta in due momenti, con un incontro nel primo pomeriggio, per la stampa, e uno alle 18:00, aperto al pubblico, alla presenza di Paola Iotti, presidente ProteusLab, didattica e divulgazione scientifica, Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione gruppo LifeGate, Marco Galli, assessore Ambiente ed ecologia Comune di Como, Michele Crisci, Presidente e Amministratore delegato Volvo Car Italia e Guido Rezzonico, titolare concessionaria Autopremier 4. Ha moderato gli incontri Roberto Sposini, responsabile divisione automotive di LifeGate.

“Come assessore all’Ambiente e all’Ecologia sono molto orgoglioso che Volvo e LifeGate abbiano deciso di scegliere Como per il posizionamento del Seabin” ha affermato l’assessore Galli. “Attenzione a ciò che succede nelle acque di tutto il pianeta non può più essere un tema procrastinabile. Sono certo che il dispositivo scelto da LifeGate PlasticLess® sarà un ottimo strumento di sensibilizzazione scientifico e didattico. L’amministrazione di Como non poteva non essere presente e non dare il suo benestare ad un progetto di così ampia veduta ambientale”.

Seabin, LifeGate PlasticLess
Inaugurazione del Seabin comasco presso il centro ProteusLab. © Superbello


2 settembre 2019, Rimini

La prima tappa di questo tour per la salvaguardia dei mari supportato da Volvo e dai suoi concessionari è Rimini: nella mattinata del 2 settembre è stato infatti inaugurato presso il noto locale riminese sulla spiaggia Rock Island il dispositivo Seabin scelto da LifeGate. L’evento è stato anche l’occasione per proporre un confronto sulle tematiche dell’inquinamento marino, anche grazie alla collaborazione di Ama il mare, un’organizzazione di volontariato nata a giugno 2019 con l’obiettivo di sensibilizzare cittadini riminesi e turisti sull’inquinamento marino e favorire la pulizia delle coste.

seabin, rimini, lifegate plasticless, plastica
La presentazione del Seabin di LfeGate a Rimini © Davide Ambroggio/Volvo Car Italia per LifeGate

La lotta alla plastica di Volvo

Questa è solo una delle tante iniziative di Volvo per la lotta alla diffusione della plastica e la protezione del pianeta. Già dal 2017 l’azienda ha iniziato un percorso di riduzione dell’impatto ambientale di prodotti e attività, mentre nel 2018 la casa automobilistica ha annunciato di voler eliminare le plastiche monouso dai propri uffici e di voler utilizzare almeno il 25 per cento di materiale riciclato per le proprie auto entro il 2025.

Volvo è stata inoltre la prima casa automobilistica ad annunciare un programma di elettrificazione di tutti i nuovi veicoli lanciati dopo il 2019; obiettivo dell’azienda è produrre senza effetti sull’ambiente entro il 2025.

Articoli correlati
Economia circolare, l’Europa accelera

La Commissione europea ha annunciato l’adozione di una strategia per ridurre rifiuti e uso di materie prime grazie all’economia circolare. Tra gli obiettivi: imballi più semplici, fatti con un solo materiale, e riutilizzabili