Senza automobili per una settimana, Parigi lancia la sfida

Una sfida per ridurre l’uso dell’auto e promuovere il trasporto pubblico e la bicicletta. A Parigi la mobilità sostenibile si fa (anche) così.

Fare a meno dell’auto privata per una settimana? “Si può fare”, – citando un famoso film. È questa la sfida lanciata dalla sindaca di Parigi Anne Hidalgo. Sette giorni senza auto, ma usando metro, bus, bici o mezzi alternativi, come il car o il bike sharing, anche elettrico.

senza automobili
Il servizio di bike sharing, attivo in città. Foto by Peter Macdiarmid/Getty Images

Avranno tempo fino al 2 settembre i parigini che vorranno cimentarsi nel lasciare l’auto in garage dal 19 al 25 settembre 2016. Gli automobilisti scelti per il test usufruiranno di un colloquio di circa un’ora con un tutor, per valutare insieme tutte le alternative, in base alle necessità e alla capacità della persona.

Dopodiché verrà dato loro un “kit mobilità”, creato ad hoc dall’Agenzia per l’ambiente francese con il quale scegliere i vari servizi messi a disposizione e attivi nella capitale francese.

In autostop o in scooter elettrico per le vie di Parigi

Si potrà scegliere tra l’autostop intelligente Ouihop, che permette di salire per brevi distanze sulle auto di chi percorre la stessa strada. O usare le Petit Bus, piattaforma che mette in contatto i genitori e li aiuta a scegliere il mezzo in condivisione più appropiato per portare i figli a scuola. O il servizio Cyclopolitain, che permette di ricevere a casa uno scooter o una e-bike in noleggio e utilizzarla negli spostamenti quotidiani.

parigi
Il servizio di car sharing elettrico Auolib. Foto by Pawel Libera/LightRocket via Getty Images)

Cultura della mobilità sostenibile

Un modo anche questo per fare cultura. E insegnare che ci si può spostare in maniera diversa. L’amministrazione parigina vuole infatti “sensibilizzare i parigini sul fatto che l’auto o la moto privata può essere sostituita da altri mezzi di trasporto”, si legge sulla nota ufficiale della municipalità. Per arrivare così “a un cambiamento di comportamento progressivo nella mobilità, riducendo l’uso dei veicoli privati”.

Stop allo smog, senza automobili in città

L’iniziativa arriva dopo il divieto di circolazione scattato lo scorso luglio dei veicoli immatricolati prima del 1997, ovvero le Euro 2. Lo stop è in vigore durante tutta la settimana lavorativa, dalle 8.00 alle 20.00, mentre viene sospeso nei week-end. Si conta siano 400 mila le auto che circolano quotidianamente per le strade della città.

Articoli correlati