Portogallo in fiamme. Incendi fuori controllo, centinaia di persone evacuate

Almeno 14 focolai ancora fuori controllo. Decine le case distrutte. L’isola di Madeira in emergenza, e il Governo chiede aiuto all’Europa.

Il Portogallo sta combattendo contro le fiamme. Pesante il bilancio registrato finora: quattro persone morte, decine di intossicati, almeno 40 abitazioni distrutte, senza contare l’estensione di boschi e aree verdi andate in fumo.

 

incendi
Un civile tenta di arginare le fiamme, 9 agosto 2016. Foto via Francisco Leong / Getty

 

La situazione sembra essere particolarmente problematica nell’isola di Madeira, uno dei gioielli turistici della nazione, dove sono almeno 1000 le persone evacuate nelle vicinanze della capitale dell’isola, Funchal.

 

Il ministro degli Interni, riporta la Reuters, ha chiesto aiuto all’Unione europea. Spagna e Italia stanno già partecipando agli spegnimenti con tre aerei. “Questa situazione anormale supera le nostre capacità di risposta”, ha detto il primo ministro Antonio Costa.

 

Temperature torride e dolo aumentano gli incendi

Complici le temperature elevate di questi giorni che hanno investito il paese, gli incendi si sono propagati velocemente. Secondo la Protezione civile nazionale sarebbero almeno 14 gli incendi non ancora domati. Mentre sono un centinaio i focolai ancora attivi, tenuti sotto controllo da almeno 4.500 pompieri, supportati da 28 canader e 1.300 veicoli.

Secondo le autorità portoghesi sono stati già arrestati tre uomini a Madeira, accusati di aver appiccato gli incendi: un 24enne già con precedenti penali e due colti in flagrante.

Ronaldo offre aiuto. Facebook attiva la pagina d’emergenza

Anche il campione portoghese Cristiano Ronaldo si è detto a disposizione per aiutare finanziariamente l’isola e i suoi abitanti. Mentre Facebook ha aperto la consueta pagina per le emergenze, come accaduto in altre circostanze. La Nasa ha pubblicato le immagini satellitari che riprendono Madeira nei giorni scorsi, coperta dal fumo.

Articoli correlati