È possibile uccidere un rinoceronte per difendere la specie?

Un gruppo di cacciatori ha comprato una licenza di uccidere un rinoceronte nero in Namibia affermando di voler salvare, in questo modo, la specie.

Un permesso di cacciare e uccidere un esemplare preciso (non uno a caso) di rinoceronte nero in Namibia è stato acquistato all’asta per 350mila dollari (256mila euro) dal Dallas Safari Club in Texas. Quella del rinoceronte nero è una specie in via di estinzione e secondo le stime ne sarebbero rimasti circa 5mila esemplari nel mondo.

 

L’intenzione del Dallas Safari Club è quella di usare i soldi ricavati dalla vendita della licenza avvenuta l’11 gennaio per proteggere l’intera specie, tanto più che l’esemplare non sarebbe più in età di riproduzione e potrebbe diventare aggressivo e pericoloso per i giovani rinoceronti. Il governo della Namibia, dal canto suo, rilascia solo tre licenze di questo tipo all’anno ed è la prima volta che una di queste viene battuta all’asta all’estero.

 

La posizione dell’Ifaw

L’idea non è piaciuta alle organizzazioni che si occupano di conservazione, in particolare all’International fund for animal welfare (Ifaw), che hanno definito la giustificazione usata dal gruppo di cacciatori “una battuta triste” e “perversa”. In decine hanno manifestato fuori dal centro congressi di Dallas dove si è tenuta l’asta mentre 80mila persona hanno firmato una petizione per bloccarla.

 

“La vendita di questa licenza all’asta dimostra al mondo intero che un americano è disposto a spendere qualsiasi cifra pur di uccidere una specie” ha detto Jeffrey Flocken dell’International Fund for Animal Welfare (Ifaw) intervistato dall’Associated Press.

 

50mila euro al chilo

Il problema del bracconaggio è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni a causa dell’aumento della domanda di avorio nel continente asiatico. In Cina e Vietnam si crede addirittura che il corno di rinoceronte abbia dei poteri medicinali in grado di curare il cancro. Per questo viene venduto a quasi 50mila euro al chilogrammo sul mercato nero.

Articoli correlati