Al Salone del Libro di Torino per le Meraviglie d’Italia

Quest’anno al Salone del libro di Torino si parla di letteratura, certo, ma anche delle Meraviglie del nostro paese. Dal 14 al 18 maggio un’occasione in più per visitare la città.

Per gli amanti della lettura, Torino è pronta a ospitare, quest’anno da giovedì 14 maggio a lunedì 18, il Salone Internazionale del Libro, dal tema le Meraviglie d’Italia.

 

Vi abbiamo già raccontato quanto ci piaccia leggere di viaggio, quindi visiteremo con entusiasmo il Salone e invitiamo anche voi a farlo almeno per due motivi: perché raccontare i luoghi d’Italia ci sembra un’ottima idea ed è anche ciò che cerchiamo di fare in questa rubrica con ogni articolo e perché è l’occasione giusta per conoscere o riscoprire Torino, una città che, ormai da qualche anno, ha abbandonato la sua dimensione strettamente industriale, per offrire invece un panorama di eventi culturali da grande città europea.

 

Anche Torino quindi, con uno dei suoi appuntamenti più importati dal punto di vista culturale, non ha dimenticato che il 2015 è l’anno di Expo Milano 2015, e anzi crea delle connessioni con l’Esposizione Universale, destinata a richiamare milioni di visitatori, offrendo l’opportunità di ripercorrere e ripensare il nostro rapporto con l’immenso patrimonio che abbiamo ereditato. Un tesoro artistico, architettonico, letterario, musicale, linguistico, paesaggistico, che comprende le tecniche materiali, il design, la moda, il cinema, la fotografia e che, nella sua stessa varietà, ha concorso a definire quello che viene riconosciuto come il carattere, l’identità, lo stile italiano.

 

Oltre a poter incontrare autori internazionali come Emmanuel, Catherine Dunne,Vanessa Diffenbaugh e “di casa” tra i quali: Corrado Augias, Alessandro Baricco, Stefano Benni, Daria Bignardi (a questo link tutto il programma), c’è anche per questa edizione la possibilità di vivere la città con il Salone Off, il Salone del Libro “diffuso”, nato per portare libri, autori e spettacoli fuori dai padiglioni fieristici del Lingotto, un’iniziativa sempre più grande che prevede il coinvolgimento di 10 Circoscrizioni di Torino e 13 Comuni della Città Metropolitana: dal centro alla periferia fino all’area metropolitana incontri gratuiti tra libri, spettacoli, musica, arte, cucina, itinerari, gioco e molto altro. Qui potete scaricare tutto il programma!

 

Torino ©Ingimage

 

E ancora, per gli amanti del paesaggio e della regione che ospita il Salone, un nuovo spazio: Piemonte: paesaggi, storie, meraviglie (nel Padiglione 5) dove si parlerà di tutte le Meraviglie d’Italia, della loro tutela Unesco e valorizzazione. Altri temi a noi molto cari, si dibatterà  del paesaggio naturale e del ritorno all’agricoltura urbana, del rilancio di monumenti storici come i bastioni di Chieri o il Forte di Exilles fino alle buone pratiche nel recupero di antichi villaggi abbandonati come Ostana in Valle Po.

 

Un evento e un salone che parte dal libro per abbracciare i luoghi che spesso sono raccontati tra le pagine, la natura a cui si ispirano gli autori e i cambiamenti che interessano l’ambiente, e quindi il nostro paese con le sue meraviglie.

Appuntamento a Torino per tutti, non solo per i lettori!

Articoli correlati