Solar Impulse 2 è atterrato a New York. Ha completato l’attraversata degli Usa

L’aereo ad energia solare è atterrato al Jfk di New York, dopo una notte di volo. La grande mela lo accoglie con delle immagini mozzafiato.

Si è conclusa con successo la 14ma tappa del giro intorno al mondo di Solar Impulse 2, il primo aereo ad energia solare in grado di volare sia di giorno che di notte senza una goccia di carburante.

 

New York
André Borschberg, in preparazione prima del decollo. Foto via Si2.

 

A pilotare l’areo per questa tappa, dal Lehigh Valley International Airport al John F. Kennedy di New York, è stato André Borschberg, atteratto all’aeroporto internazionale dopo un volo di 4 ore e 41 minuti. Prima di atterrare, Solar Impulse 2 ha fatto un giro simbolico intorno alla Statua della Libertà, che lo ha accolto a braccia aperte.

 

 


“C’è una forte cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità negli Stati Uniti, e abbiamo sentito questo spirito in ogni passo del cammino, sia fosse l’innovazione tecnologica nella Silicon Valley, che l’aviazione pionieritistica a Dayton, o la casa dei fratelli Wright dove è stato inventato l’aereo”, ha commentato André Borschberg, ceo e co-fondatore del progetto. “Arrivare a New York volando intorno alla Statua della Libertà rappresenta quella libertà imprenditoriale, così particolare per questo paese”.

 

 Atterrando a New York, Solar Impulse 2 ha attraversato gli Stati Uniti

 

L’arrivo a New York segna anche il completamento della traversata degli Stati Uniti: un viaggio che ha visto entrambi i piloti impegnati a turno ai comandi di Si2, attraverso San Francisco, nella Silicon Valley; passando poi per Phoenix, nel deserto di Sonora; da Tulsa, la città del petrolio e centro della valle dei tornado; Dayton, la città natale dei fratelli Wright, e le colline industriali di Lehigh Valley, prima di raggiungere appunto New York.


Abbiamo ricevuto risposte molto positive e commoventi durante il nostro viaggio attraverso gli Stati Uniti, perché questo è un paese di pionieri ed esploratori”, ha dichiarato Bertrand Piccard, presidente e fondatore di Solar Impulse. “È sorprendente vedere come le persone capiscano non solo ciò che facciamo, ma anche perché lo facciamo: per dimostrare che se tutti noi utilizzato le stesse tecnologie pulite come Solar Impulse a terra, potremmo creare posti di lavoro, aumentare i profitti e aumentare la crescita economica, oltre che a proteggere l’ambiente”. Ora l’aereo dovrà sorvolare l’Oceano Atlantico, per arrivare in Europa o in Nord Africa.

 

Articoli correlati