Spaghetti cacio e carciofi al profumo di menta

Un salto nei sapori romaneschi? Avventuratevi con la ricetta degli spaghetti cacio e carciofi al profumo di menta. Un primo piatto ricco che ricorda le tipicità gastronomiche della Capitale.

indice_sostenibilita_04

Carciofi, pecorino e menta sono tra i capisaldi della gastronomia romana. Abbinati  gli uni agli altri, o spesso almeno in coppia, fanno parte dei profumi da gustare sulla tavola di chi ama questa cucina, ovunque.

Ingredienti cacio e carciofi per 4 persone

320 g di spaghetti
5 carciofi di medie dimensioni
80 g di pecorino romano stagionato (preferibilmente grattugiato)
1 spicchio d’aglio
1 cipolla piccola
3-4 rametti di menta fresca
1 limone
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Spaghetti cacio e carciofi
Tutti gli ingredienti per i nostri spaghetti che sanno di Roma © Beatrice Spagoni

Preparazione

Portare ad ebollizione abbondante acqua leggermente salata. Nel frattempo, mondare i carciofi: tagliare il gambo e conservarlo, eliminare le foglie esterne più coriacee, tagliare la parte alta dei carciofi con un coltellino affilato, poi tagliare i carciofi a spicchi, eliminare la peluria interna ed eventuali piccoli spine centrali. Tuffare tutto subito in una ciotola con acqua fredda acidulata con il succo del limone (per evitare che i carciofi anneriscano). Togliere la parte esterna dei gambi, tagliarli a pezzetti e mettere anch’essi nella ciotola con i carciofi. Pelare e tritare l’aglio e la cipolla, poi rosolarli in una casseruola con 2-3 cucchiai di olio d’oliva.

Spaghetti cacio e carciofi
Rosolare i carciofi con la cipolla e l’aglio © Beatrice Spagoni

Aggiungere poi i carciofi scolati e tagliati a spicchi più sottili, salare, pepare e rosolare per qualche minuto a fuoco vivace, poi abbassare la fiamma aggiungere le foglie di menta tritate grossolanamente (tenerne qualcuna da parte per le presentazione), coprire e continuare la cottura finché i carciofi saranno morbidi. Intanto lessare la pasta nell’acqua bollente. Sciogliere il pecorino grattugiato in qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta quindi versare la cremina di pecorino ottenuta sui carciofi, amalgamando subito il tutto. Scolare la pasta e versarla sui carciofi, amalgamare bene ancora, cospargere con qualche foglia di menta, una grattugiata di pecorino e una macinata di pepe nero. Servire subito la pasta, ancora fumante.

Spaghetti cacio e carciofi
Servire e gustare gli spaghetti cacio e carciofi ben caldi e fumanti © Beatrice Spagoni
Articoli correlati