Beyond Zero

Tokyo 2020, sette atleti olimpici si raccontano in un video

Andare oltre i propri limiti è l’obiettivo degli sportivi protagonisti a Tokyo 2020, ed è alla base della trasformazione di Toyota in una mobility company.

L’esperienza olimpica di Tokyo 2020. Il tentativo costante di andare oltre i propri limiti e le proprie possibilità. I sogni per il futuro, con l’obiettivo Parigi 2024 e non solo. Gabriele Detti, Ivan Federico, Vanessa Ferrari, Arianna Fontana, Ilaria Naef, Simona Quadarella e Ivan Zaytsev: sette atleti del Toyota Team si raccontano in un video, dal quale emergono valori che vanno ben oltre le grandi abilità sportive.

Un team davvero speciale, quello di Toyota

C’è la gioia per essere tornati a respirare l’esperienza di un’Olimpiade, dopo tanti mesi duramente segnati dall’emergenza sanitaria. Alcuni sono rientrati da Tokyo con una medaglia al collo, mentre per altri non sono arrivati i risultati auspicati; ma l’emozione di esserci stati, di aver vissuto da protagonisti un evento di tale importanza, accomuna tutti.

Questi sette atleti hanno fatto parte della spedizione azzurra con altri 377 sportivi, ma sono protagonisti anche di una squadra davvero speciale: quella del Toyota Team. Un gruppo di atleti eccezionali che, per arrivare sul tetto del mondo, ha dovuto superare tanti momenti difficili nella propria carriera.

Un percorso che si incarna a perfezione con la strategia Toyota dello “Start Your Impossibile”: un modo nuovo di affrontare le sfide e superare i propri limiti che è parte della trasformazione da Casa automobilistica a Mobility brand, impegnato ad offrire la migliore mobilità possibile per tutti. Toyota crede fortemente nella realizzazione di una società sostenibile in cui ognuno sia in grado di superare i propri limiti, avvalendosi di sistemi di mobilità che non comprendano solo le auto, e che consentano di muoversi liberamente e senza ostacoli, sociali o fisici che siano. In quest’ottica si inserisce anche la strategia Beyond Zero, nella quale il traguardo delle zero emissioni diventa una tappa verso un modello di mobilità che elimina barriere e limitazioni, includendo tutti e avvantaggiando la collettività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati
Cosa lega il mondo del golf a DS Automobiles

Raffinatezza e attenzione all’ambiente sono i capisaldi del marchio automobilistico, che ha partecipato come title sponsor al 79° Open d’Italia di golf.

Articolo sponsorizzato