Sono musulmano. Questo non fa di me un terrorista

Sono musulmano. Questo non fa di me un terrorista

https://youtu.be/lRbbEQkraYg Un ragazzo musulmano si è bendato gli occhi e ha chiesto di essere abbracciato in place de la République, a Parigi, dopo gli attacchi del 13 novembre. Ha esposto cartelli con le scritte: “Sono musulmano e dicono che sia un terrorista”, Io mi fido di voi, e voi vi fidate di me? Se sì, abbracciatemi”.

Perché l’Isis ha colpito anche chi lotta per il clima

Perché l’Isis ha colpito anche chi lotta per il clima

L’Isis ha messo a segno un colpo che rischia di passare inosservato. Il governo francese ha vietato le due marce per il clima previste a Parigi una il 29 novembre, la vigilia dell’inizio dei lavori della Cop 21, e l’altra il 12 dicembre, il giorno dopo la loro conclusione. Nelle motivazioni si legge che la

#NotInMyName. Donne e uomini musulmani contro lo Stato Islamico

#NotInMyName. Donne e uomini musulmani contro lo Stato Islamico

A poche ore dagli attentati di Parigi, i più gravi che si siano mai verificati su territorio francese, donne e uomini musulmani di tutto il mondo hanno deciso di rilanciare l’hashtag #NotInMyName (già usato dopo gli attacchi a Charlie Hebdo) per dissociarsi senza se e senza ma dai fanatici, dagli integralisti, dai terroristi, dallo Stato

Parigi sotto attacco

Parigi sotto attacco

Parigi è stata colpita da una serie di attacchi terroristici. Almeno 127 i morti accertati. Decretato lo stato d’emergenza, chiuse le frontiere.

Perché #ActInParis non deve essere solo un hashtag

Perché #ActInParis non deve essere solo un hashtag

#ActInParis. Azione contro i cambiamenti climatici, a Parigi. Non ci sono molte alternative, alla conferenza sui cambiamenti climatici numero 21 (Cop 21) bisogna raggiungere un accordo esteso, convincente e chiaro. I negoziati sono sulla strada giusta, ma un po’ di pressione in più non fa male. Quindi armiamoci e facciamo sentire la nostra voce ai leader di

Carlo Carraro. Parigi è solo l’inizio della lotta al riscaldamento globale

Carlo Carraro. Parigi è solo l’inizio della lotta al riscaldamento globale

È uno degli economisti italiani più importanti al mondo, nonché direttore dell’International centre for climate governance (Iccg). Per questo Carlo Carraro è uno degli autori scelti dall’Ipcc, il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici che fa capo alle Nazioni Unite, per elaborare gli ormai celebri rapporti sul riscaldamento globale. Quelli che i politici dovrebbero seguire nell’adozione

Il 2014 è stato l’anno record per le emissioni di CO2

Il 2014 è stato l’anno record per le emissioni di CO2

Le emissioni di gas serra nell’atmosfera, ovvero anidride carbonica (CO2), metano (CH4) e biossido di azoto (NO2), hanno raggiunto un nuovo record. Lo rende noto l’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo) nell’ultimo “The greenhouse gas bulletin 2014”: tra il 1990 e il 2014 c’è stato un aumento del 36 per cento del forcing radiativo (l’effetto che riscalda

La Cop 21 spiegata in 2 minuti, in un video

La Cop 21 spiegata in 2 minuti, in un video

L’appuntamento con la Cop 21 si avvicina. In questo video di due minuti, il processo verso il raggiungimento di un accordo globale per la riduzione della CO2 in atmosfera viene paragonato a un autobus bloccato che ha bisogno di qualcuno che lo faccia ripartire. Se nessuno chiama il carro attrezzi, sono i passeggeri a dover