Fai la spesa e ti ricarichi

Fai la spesa e ti ricarichi

Fare la spesa. Fare il pieno. Quest’idea incastra uno nell’altro alla perfezione questi due pezzi di nevrosi metropolitana, facendoli combaciare con le tempistiche della vita moderna e con le aspirazioni a un futuro più ecologico. È stata inaugurata oggi davanti al supermercato Iper di Monza la prima di una serie di stazioni di ricarica veloce

Biologico in crescita.

Biologico in crescita.

Mentre sui consumi convenzionali grava il peso della crisi, i prodotti bio continuano a collezionare successi: nel 2011 infatti il settore ha segnato un +13%, a fronte di un -2% dell’alimentare “tradizionale”. Uscito ormai dalle mura domestiche, il biologico ha conquistato la ristorazione e le scuole. Nel corso del 2011 sono cresciuti i ristoranti con

Bio. Aumenti record nel 2011.

Bio. Aumenti record nel 2011.

I cibi bio fanno registrare nel 2011 un aumento record del 13 per cento negli acquisti di prodotti biologici confezionati, una cifra che addirittura triplica per alcune referenze come la pasta (+ 97 per cento) e le mozzarelle (+120 per cento). E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Ismea relativi

Teflon. Le padelle antiaderenti fanno male?

Teflon. Le padelle antiaderenti fanno male?

Nel 2006 si registra una prima ondata di allarmismo. L’EPA – Agenzia di protezione ambientale americana – afferma che anche livelli molto bassi di una sostanza chimica usata per produrre il Teflon™ “potrebbero comportare un rischio per la salute”. Da qui, la semplice – semplicistica – associazione d’idee tra le nostre padelle e il “veleno”

Brocche, filtri, rubinetti e bottiglie. Cosa succede all’acqua

Brocche, filtri, rubinetti e bottiglie. Cosa succede all’acqua

“Inutili”, “dannose”, “pericolose”? Tra brocche filtranti, acquedotti, acque minerali e impianti a osmosi inversa, ripercorriamo i percorsi dell’acqua, dalle fonti al nostro bicchiere, a tavola.   Leggi anche: Residuo fisso nell’acqua diuretica: i valori utili da sapere Cosa succede all’acqua… dal rubinetto di casa La procura di Torino ha affidato l’incarico di analizzare l’acqua filtrata