Porro: Proprietà nutrizionali e ricette con i porri

Il porro è un ortaggio tipicamente invernale. Cresce nelle zone fredde senza problemi, resiste al gelo e, una volta colto, si conserva per mesi.

Il porro (allium porrum)

Il porro si distingue per le belle foglie piatte, verdi e carnose, proseguimento al di sopra della terra del bulbo bianco, la parte più apprezzata in gastronomia. Questo ortaggio tipicamente invernale, cresce nelle zone fredde senza problemi, resiste al gelo e, una volta colto, si conserva per mesi nell’orto, adagiato in un solco e rincalzato di terra.

Le proprietà nutrizionali del porro

È Bene preferire porri ben sodi e dritti, con le foglie serrate e turgide che formano un ciuffo in cima, verde scuro. Le foglie gialle, avvizzite, flosce, sono segno di scarsa freschezza e di perdita di nutrienti. ©Ingimage
È Bene preferire porri ben sodi e dritti, con le foglie serrate e turgide che formano un ciuffo in cima, verde scuro. Le foglie gialle, avvizzite, flosce, sono segno di scarsa freschezza e di perdita di nutrienti. ©Ingimage

Sono ricchi di minerali, contengono molto più calcio della cipolla, più potassio, ferro, fosforo. Superano, anzi duplicano aglio e cipolla nel contenuto in vitamina C e proteine. Hanno un ruolo protettivo per le cellule, sono lassativi, antisettici e utili nelle bronchiti. Anticamente erano considerati degli afrodisiaci.

Ecco cosa ne dice il medico Castore Durante, nel suo “Il tesoro della sanità” edito a Roma nel 1586: “il consumo equilibrato del porro provoca l’urina, facilita le mestruazioni, … stimola venere; cotto con le mele pulisce i polmoni, riduce l’asma… cotto sotto la cenere risolve il mal di testa; toglie l’ubriachezza… migliora la voce e fa feconde le donne”.

Il porro in cucina: alcune ricette

Il porro è un ortaggio facilmente cucinabile. ©Ingimage
Il porro è un ortaggio facilmente cucinabile. ©Ingimage

I porri sono squisiti al forno, ottimi aggiunti alle zuppe e alle creme che arricchiscono di sfumature delicatamente aromatiche, ma il meglio, dal punto di vista nutritivo, lo danno a crudo: si tagliano a rondelle sottili a partire dal bulbo croccante (privato della radice) fino al verde del fusto ancora tenero e si inseriscono nelle insalate di stagione.

Insalata di sedano e porro

Involtini di parti verdi di porro e ortaggi

Lasagne ai porri

Articoli correlati