Tapenade di carciofi

La tapenade è una salsa tipica della Provenza molto saporita. Si prepara con capperi, acciughe e olive ma può essere rivisitata a piacere. Eccone una versione all’italiana, con i carciofi. Strepitosa!

Ingredienti 

4 carciofi con le punte

1 cipolla rossa di Tropea

100 grammi di olive taggiasche denocciolate

3 cucchiai di capperi delle Eolie sotto sale

1 mazzetto di prezzemolo

2 filetti d’acciuga sott’olio

succo di mezzo limone

peperoncino secco tritato

olio extravergine d’oliva

sale marino integrale aromatizzato alle erbe

 

tapenade-interna

 

Preparazione

Mettere a bagno i capperi in acqua tiepida. Pulire con cura i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure, le punte e il “fieno” interno. Metterli in acqua con succo di limone. Affettare la cipolla e metterla a soffriggere in una padella capiente con un filo d’olio e un goccio d’acqua. Intanto tagliare i carciofi a tocchetti piccoli. Aggiungere i carciofi quando la cipolla è traslucida e cuocere per dieci minuti. Spegnere e lasciar raffreddare. In una ciotola mischiare le olive, i capperi (scolati dall’acqua di ammollo e sciacquati), i carciofi, il succo di limone, una presa di peperoncino e il prezzemolo. Aggiungere alla miscela un po’ d’olio. Frullare il tutto. Guarnire con prezzemolo tritato e un filo d’olio. Servire la tapenade in una ciotola, in un barattolo di vetro con il coperchio (quello per le conserve) oppure direttamente su crostoni di pane. La tapenade si conserva in frigorifero per un paio di giorni, coperta d’olio.

Articoli correlati
Lasagne cupcake ai carciofi

Queste piccole lasagne monoporzione, croccanti sui bordi e morbide all’interno, sono un piatto unico perfetto per qualsiasi occasione. Da farcire come più vi piace, ovviamente.