In Uganda realizzato il primo bus solare dell’Africa

Fa 80 chilometri con un pieno di energia elettrica e può trasportare 35 persone a sedere. In Uganda la mobilità sostenibile parte dal primo bus solare.

È il primo bus solare mai costruito in Africa, precisamente in Uganda. Il Kayoola bus, costruito dalla Kiira Motors Corporation, ha debuttato il 16 febbraio scorso sulle strade cittadine di Kampala.

 

bus solare
Un momento della cerimonia ufficiale dello scorso 16 febbraio, alla presenza del Presidente Yoweri Museveni. © Kiira Motor Company

 

Il bus può trasportare fino a 35 persone sedute, autista compreso, ed è mosso da un motore elettrico alimentato da due batterie. Una viene ricaricata dai 12 pannelli solari installati sul tetto, mentre l’altra può essere ricaricata mentre l’autobus è fermo. Secondo quanto riferisce l’azienda, basta un’ora per ricaricarne una.

 

“In Uganda, abbiamo sempre il sole a disposizione”, ha dichiarato Paul Isaac Musasizi, amministratore delegato dell’azienda, come riportato dalla Cnn. “Nessun’altra nazione che costruisce veicoli si trova all’altezza dell’equatore come l’Uganda. Dobbiamo festeggiare e portare la produzione anche fuori dai nostri confini”.

 

bus solare
Il test drive dell’autobus. 80 km di autonomia. © Kiira Motor Company

Bus solare. Perché è il futuro dell’Africa

Ma l’azienda, supportata finanziariamente dal Governo ugandese, non sta sviluppando solo il bus, ben rifinito e dalle linee estremamente moderne. Ha già realizzato anche un prototipo di berlina di lusso, a motore ibrido, la Ev Smack. La tecnologia, la parte ingegneristica, gli studi tecnici, il design sono tutti made in Uganda, segno che il Paese ha puntato su formazione e ricerca e sta sviluppando tutta una classe di designer e ingegneri pronti a confrontarsi col mercato internazionale. “Con il lancio di questo bus, stiamo dicendo che l’Uganda ha il potenziale di aggiungere valore in tutto il mondo, in particolare nell’ambito della tecnologia elettrica”, ha confermato Musasizi.

 

bus solare
Il Kayoola bus lungo le strade di Kampala. © Kiira Motor Company

 

Questo è solo l’ultimo dei progetti che porta in auge il binomio Africa-rinnovabili. Sono moltissimi i progetti di impianti ad energie rinnovabili che stanno sorgendo in tutto il continente, dal Marocco al Sud Africa, passando dal Kenya. Lo conferma anche il recente rapporto dell’Agenzia internazionale per l’energia (Aie), che nell’Energy Outlook 2015 vede nell’Africa un continente crescere economicamente grazie alle energie rinnovabili.

 

“Determinazione, orgoglio, concentrazione. Io la chiamo passione”, ha detto Jonathan Kasumba, membro del team. “È un onore fare parte di questa squadra che va dove pochi osano. Si tratta di cambiare il nostro modo di pensare per realizzare il futuro oggi”.

Articoli correlati