Varese: Monte San Martino

Monte San Martino, una proposta di itinerario da percorrere anche in mountain bike risalendo un dislivello di circa 500 metri vicino a milano

Il monte San Martino accoglie tra le sue selve i primi popoli migratori offrendo loro rifugio e la possibilità di praticare attività legate al mondo agricolo-pastorale e attrae verso la sua sommità, luogo ideale per la meditazione e per il culto, con la magnificenza delle prospettive e l’incanto di sconosciute atmosfere, le generazioni che da allora si sono susseguite nel tempo.
Il modo di vivere e di operare delle sue genti non subisce grosse modificazioni nei secoli pur essendo questo comprensorio partecipe delle vicissitudini storiche italiane e pur condividendo le sorti politiche ed economiche toccate alla Valcuvia

  • Caratteristiche del percorso
    Dislivello in salita e discesa: m 500 circa. Quota massima: m 1087.
    Tempo richiesto: 7h. Grado di difficoltà: facile.
    Partenza: Arcumeggia. Per raggiungere la località si
    percorre l’autostrada Milano-Sesto Calende, quindi la superstrada
    Vergiate-Besozzo-Laveno e infine, girando a destra prima di
    Cittiglio, la provinciale della Valcuvia. Poco oltre Zuigno si gira
    a sinistra per Arcumeggia.
  • Itinerario in Mountain Bike
    Prima di partire per l’itinerario si consiglia una visita al paese
    di Arcumeggia (m 570). Nel 1956 le case furono affrescate da
    diversi maestri dell’arte contemporanea, rendendo il paese una
    sorta di galleria d’arte all’aperto.
    Terminata la visita, inforcata la bicicletta si imbocca via
    Usellini, una strada erbosa in prossimità di un affresco,
    fino a raggiungere il bacino idrico con fonte perenne poco
    più sopra.
    Attraversato il ponte e seguendo il sentiero che costeggia il
    torrente si giunge a una seconda fontanella. Quindi si piega tra le
    baite, prima a sinistra per Baita Lidia, poi a destra. Seguendo un
    prato ben coltivato e con steccato si arriva a quota 750 m, in
    località Alpe Perino, dove si incrocia una ex strada
    militare che, presa nel senso della salita, porta al punto
    panoramico del Monte Rossel (m 978) e poi alla vetta del Monte
    S.Martino (m 1087).
    Presso il Rifugio S.Martino, sede del Mountain Bike Club Valcuvia,
    è possibile ristorarsi e pernottare. Dalla vicina chiesetta
    il panorama è bellissimo. Da qui scende un bivio dove si
    prende la strada asfaltata che in 2 km porta in località Val
    ALta (m 875). Proseguendo si arriva a un grosso bivio, si prende a
    sinistra e si giunge con una carrareccia fino all’abitato di San
    Michele (m 820).
    Dal paese scende la strada asfaltata per Brissago; la si abbandona
    subito per prendere a destra la sterrata verso il lago Maggiore. Al
    primo bivio si può girare a destra per Pian della Nave (m
    818); continuando diritto in discesa si arriva, sempre su sterrata,
    in riva al lago, A Muceno, frazione di Porto Valtravaglia (Ferrovie
    Nord per Milano e Novara).
    La chiusura del circuito può invece avvenire da San Michele
    su asfalto.

Informazioni utili:
Rifugio San Martino (6 posti letto)
tel: 0332 668419

Itinerario segnalato dal “Touring Club Italiano”

 

Articoli correlati