Il Breakthrough Energy Coalition. Più di 20 milionari insieme per l’energia pulita

Da Bill Gates a Mark Zuckerberg, da Richard Branson a Jeff Besoz, più di 20 milionari di tutto il mondo hanno dato vita ad una fondazione per dare maggiore impulso alla rivoluzione energetica.

Sono le persone più influenti del mondo economico, finanziario e tecnologico. Sono più di 20 milionari, dal fondatore di Facebook, al ceo di Amazon, al presidente di una delle maggiori catene e-commerce in Cina, decisi a dare un forte impulso allo sviluppo di nuove soluzioni per la produzione di energia da fonti pulite e rinnovabili.

 

Breakthrough Energy Coalition
Richard Branson, fondatore della Virgin, ha un patrimonio stimato di 5 miliardi di dollari. © Brock Miller/Splash News/Corbis

 

Per questo motivo è nata la Breakthrough Energy Coalition, con il preciso intento di supportare i Governi negli investimenti in ricerca e sviluppo. “Sappiamo che gli investimenti pubblici nella ricerca possono guidare la creazione di industrie che promuovono il bene comune e sono guidate da capitali privati”, si legge nella pagina ufficiale della Coalition. “La volontà politica sta puntando a farlo di nuovo, attraverso un aggressivo incremento degli investimenti governativi per la ricerca energetica di base e applicata. Tuttavia gli attuali livelli di finanziamento per l’energia pulita sono semplicemente insufficienti per affrontare le sfide che abbiamo di fronte”.

Bill Gates, Mark Zuckerberg, Richard Branson, Jack Ma e molti altri hanno così deciso di unire gli sforzi e gli investimenti sulle nuove aziende che avranno nel loro dna lo sviluppo di un futuro energetico vicino alle emissioni zero, accessibile ed affidabile. Lo dimostra l’ultima mossa di Bill Gates, che nei prossimi cinque anni, investirà 1 miliardo di dollari in compagnie che sviluppano fonti di energia pulita.

 

Breakthrough Energy Coalition
Il milionario cinese Jack Ma, fondatore di Alibaba.com. © Imaginechina/Corbis

Non solo startup, ma anche Paesi in via di sviluppo

Una tendenza, quella dell’aumento degli investimenti nelle rinnovabili, confermata anche dai dati della Banca mondiale, resi noti pochi giorni dopo la Cop21, in particolare nei Paesi in via di sviluppo: “Nei primi sei mesi del 2015 nei Paesi in via di sviluppo sono stati finanziati 74 progetti sulle rinnovabili, con investimenti privati per 12,4 miliardi di dollari”, riporta un’Ansa.

 

Priscilla and I are joining Bill Gates in launching the Breakthrough Energy Coalition to invest in new clean energy…

Posted by Mark Zuckerberg on Domenica 29 novembre 2015

 

“Risolvere il problema energetico è una questione fondamentale se vogliamo costruire un mondo migliore”, scrive Zuckerberg dalla sua pagina Facebook. “Non saremo in grado di fare progressi significativi nelle altre sfide […] senza la sicurezza energetica e un clima stabile. Per questo: “la Breakthrough Energy Coalition investirà in quelle idee che hanno il potenziale di trasformare il modo in cui produciamo e consumiamo energia”.

Articoli correlati