Insieme creiamo un altro vivere, la campagna di Altromercato, Wwf e Medici senza frontiere

L’obiettivo della campagna è di dimostrare ai consumatori, attraverso iniziative nei propri punti vendita, che un’altra economia è possibile.

Restituire all’economia il suo ruolo originario, che la vedeva al servizio dell’uomo e non viceversa, e creare un modello economico equo e sostenibile, che rispetti i lavoratori e l’ambiente. Questi gli ambiziosi obiettivi della campagna “Insieme creiamo un altro vivere”, lanciata da Altromercato con la collaborazione di Wwf Italia e Medici senza frontiere.

 

Piantagione di caffè
La campagna “Insieme creiamo un altro vivere” mira a coinvolgere la società civile, dimostrando ai consumatori che un altro mondo è possibile

 

Il consorzio Altromercato, la principale organizzazione di commercio equo e solidale in Italia, ha scelto per la campagna le principali sfide cui il mondo deve far fronte: popolazioni in movimento, ambiente e cambiamenti climatici, innovazione sociale e solidale, sostegno a filiere agroalimentari eque e giuste, diritti umani, lavoro, coesione sociale e solidarietà civile.

“La nostra storia, i valori che rappresentiamo e quello che facciamo concretamente da oltre 25 anni ci permettono oggi di schierarci con autorevolezza su temi forti accanto ad importanti organizzazioni a livello nazionale ed internazionale – ha dichiarato il presidente di Altromercato Vittorio Rinaldi. – Con questa campagna vogliamo essere sempre più parte attiva del cambiamento sociale. Vogliamo produrre un impatto tangibile, mobilitando le persone per adottare di stili di vita responsabili, sostenibili, equi e solidali, a partire dalle pratiche quotidiane di acquisto e consumo, e siamo convinti che questo sia il momento giusto per farlo”.

 

L’iniziativa mira a coinvolgere la società civile, dimostrando ai consumatori che un altro mondo è possibile. Per questo saranno organizzate numerose iniziative dalle botteghe Altromercato su tutto il territorio nazionale.

 

Punto vendita Altromercato
Interno di un punto vendita del consorzio Altromercato, la principale organizzazione di commercio equo e solidale in Italia

 

Il primo prodotto protagonista della campagna, che cambierà di volta in volta, è il caffè, scelto per promuovere una filiera corta e trasparente nella produzione e per garantire un trattamento equo ai lavoratori e il rispetto dell’ambiente.

Articoli correlati