Cosa fare a Milano in 36 ore secondo il New York Times

Il New York Times ha scelto Milano per una breve guida turistica all’interno della rubrica 36 hours. Utile anche per chi non è un turista.

Il 2015 è stato l’anno di Milano. Grazie all’esposizione universale dedicata al cibo e all’alimentazione, Expo Milano 2015 che si è tenuta da maggio a ottobre, gli occhi del turismo mondiale sono stati tutti sul capoluogo lombardo.

Dopo essere stata inserita nelle dieci città da visitare nel 2015 da Lonely Planet, il New York Times ha dedicato a Milano una puntata della sua rubrica 36 hours. In sei minuti e mezzo di video (quasi tutto in italiano, sottotitolato in inglese) vengono proposti tutti i luoghi da non perdere se si hanno a disposizione 36 ore per visitare la città. Utile anche per chi a Milano ci viene spesso per studiare o lavorare.

milano-ambrogio

La testata giornalistica americana ha scelto undici tra locali, ristoranti, negozi, luoghi storici e culturali. Milano sembra percorsa da un’energia nuova, cosmopolita che la rende la città più internazionale d’Italia.

Articoli correlati