Taglio delle emissioni e differenziata, Costa Crociere punta sulla sostenibilità

La compagnia di navigazione italiana ha presentato “Rotta verso il futuro”, il nuovo bilancio di sostenibilità.

I colossi dei mari, le enormi imbarcazioni turistiche di Costa Crociere, stanno riducendo il loro impatto ambientale, per cercare di non compromettere ulteriormente le acque in cui navigano. I nuovi obiettivi raggiunti nel campo della tutela dell’ambiente sono stati resi noti in occasione della pubblicazione del decimo bilancio di sostenibilità della compagnia di navigazione, intitolato “Sea You Tomorrow – Rotta verso il futuro”.

 

Nave della flotta Costa Crociere
Sette imbarcazioni di Costa Crociere hanno adottato il sistema Eco Exhaust Gas Cleaning per la riduzione delle emissioni inquinanti

 

Riduzione delle emissioni inquinanti

Nel corso dello scorso anno Costa Crociere ha ridotto del 4,8 per cento i consumi energetici rispetto all’anno precedente ed è stato tagliato del 3 per cento il consumo di carburante per passeggero/giorno. Sono inoltre state ridotte dell’11 per cento le emissioni di gas SOx (sigla che indica la famiglia degli ossidi di zolfo) e del 3 per cento i gas NOx (ossidi di azoto). Su sette navi della flotta è stato installato il sistema Eco Exhaust Gas Cleaning, innovativo sistema in grado di abbattere le emissioni di ossidi di zolfo e ridurre le polveri sottili e di particolato carbonioso.

 

Raccolta differenziata al 100%

La differenziazione e categorizzazione dei rifiuti a bordo è arrivata al 100 cento, è inoltre cresciuta la produzione di acqua a bordo, arrivando a soddisfare il 69 cento del fabbisogno di acqua con un incremento del 7 per cento rispetto al 2014.

 

Capodoglio in mare
Costa Crociere ha aderito a Whalesafe, il progetto per la conservazione dei capodogli co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Life+

 

Tutela della biodiversità

Le gigantesche navi di Costa Crociere non sono probabilmente amate dagli animali marini. La compagni ha comunque provato a migliorare il proprio impegno nella difesa della biodiversità e degli ecosistemi marini, aderendo al progetto Whalesafe Life+, per la tutela dei cetacei nell’area vicina al porto di Savona, e collaborando attivamente con l’istituto di scienze marine Cnr Ismar.

 

Smaltimento del vetro a bordo
Macchinario per la raccolta e riduzione del volume del vetro direttamente a bordo di una nave Costa Crociere

 

Guardando al futuro

“Costa Crociere continua a porsi come precursore di soluzioni innovative e sostenibili e si impegna ad effettuare tutti quegli investimenti che possano permettere di integrare sempre più nel proprio modello di business gli aspetti di sostenibilità – si legge nel rapporto della società. – Tale visione guida le scelte della compagnia sul piano della tecnologia e dell’innovazione applicate alle navi della sua flotta, in questa direzione si colloca l’impegno di Costa nella costruzione delle prime navi alimentate a gas naturale liquefatto che saranno disponibili a partire dal 2019 e dal 2021”.

Articoli correlati