Il 22 marzo salva la goccia!

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua, che si celebra ogni anno il 22 marzo, l’Ong ambientalista Green Cross Italia lancia la seconda edizione di Salva la goccia, la campagna che chiama a raccolta scuole, famiglie, cittadini, enti e istituzioni per chiedere di contribuire al risparmio idrico.

Preservare l’oro blu del pianeta è uno degli obiettivi fondamentali dei prossimi anni: l’acqua, bene essenziale per garantire la vita sulla Terra, non è infatti disponibile per tutti. Sono 2,8 miliardi le persone che vivono in aree a forte stress idrico, mentre ogni anno circa 700mila bambini, 2.000 al giorno, muoiono a causa di malattie legate alla mancanza di acqua potabile e di servizi igienici adeguati.

 

Secondo le Nazioni Unite entro il 2035 la situazione è destinata a peggiorare: il nostro impiego di acqua aumenterà dell’85 per cento, in risposta all’incremento nella domanda mondiale di energia. Ed entro il 2050 oltre 2 miliardi di persone nel mondo non avranno la fornitura di acqua ed energia. Proprio il legame tra questi due elementi è il tema del World water day di quest’anno.

 

Attraverso la campagna Salva la goccia, Green Cross Italia vuole coinvolgere più realtà possibili per diffondere la buona pratica del risparmio idrico, a partire dai rubinetti di casa propria. L’obiettivo è quello di contribuire nel nostro piccolo, goccia dopo goccia, a cambiare in meglio la situazione globale.

 

Partecipare all’iniziativa è semplice: vi basta mettere in pratica un’azione per tutelare l’acqua (anche simbolica), scattare una foto o realizzare un video che la documenta e postarla entro il 22 marzo sui propri profili Facebook e Twitter, utilizzando l’hashtag #salvalagoccia, oppure sulla pagina Facebook dedicata all’evento.

 

Un contatore online sul sito www.immaginiperlaterra.it calcolerà quanti comportamenti sostenibili si riusciranno a raggiungere e permetterà di conoscere in tempo reale il contributo che ciascuno avrà dato per la salvaguardia dell’acqua.

 

Articoli correlati