Kiev, immagini di guerra

Lo scenario che arriva da Kiev è di guerra aperta. Gli scontri di oggi stanno causando decine di vittime e i ministri degli Esteri europei pensano a possibili sanzioni.

Le immagini che arrivano da Kiev, in Ucraina, sono di guerra. La tregua con l’opposizione annunciata ieri dal presidente Viktor Yanukovich è stata rigettata nei fatti dai manifestanti questa mattina. I combattimenti tra la polizia e gli ucraini che protestano contro il governo sembrano aver causato decine di vittime. 75 secondo i dati del ministero della Salute ucraino. I feriti sarebbero almeno 550.

 

A conferma che non si tratta più di scontri di piazza, ma di qualcosa di molto più grave arrivano anche le immagini (attenzione, violente) pubblicate su Youtube dal canale satellitare polacco Bieslat TV in cui si vedono alcuni manifestanti colpiti da cecchini.

 

I ministri degli Esteri di Germania, Francia e Polonia si sono incontrati oggi con i leader del governo e dell’opposizione ucraini. I paesi europei si sono incontrati a Bruxelles per discutere l’adozione di possibili sanzioni contro i responsabili delle violenze anche se non è chiaro ancora da parte e nei confronti di chi.

L’Ucraina è spaccata per questioni geopolitiche come descritto nell’articolo Perché gli ucraini protestano contro Yanukovich. Da una parte c’è la Russia che fa pressioni affinché il paese rimanga sotto la sua influenza, dall’altra c’è l’Unione europea che vorrebbe che gli ucraini fossero liberi di scegliere la loro politica economica.

Articoli correlati