Come cambia il prezzo del biglietto dei trasporti pubblici a Milano, tutte le novità per turisti e pendolari

Dal 15 luglio a Milano aumenterà il prezzo di una corsa singola urbana in metro, tram o bus. Ma non mancano le belle notizie per i pendolari.

A partire dal 15 luglio entrerà in vigore il nuovo sistema tariffario del trasporto pubblico nella città metropolitana di Milano e nella provincia di Monza e Brianza. L’area complessiva sarà suddivisa in fasce concentriche aventi come centro il comune di Milano che, insieme a 21 comuni dell’hinterland, costituirà la prima zona tariffaria – Mi1-Mi3 – la quale comprenderà tutte le fermate delle linee M1, M3, M5 e la maggior parte di quelle della M2 (fino a Cologno nord e Cascina Burrona).

mappa metro Milano
La suddivisione in zone tariffarie per il trasporto pubblico di Milano e Monza.

Il prezzo del biglietto nelle varie zone tariffarie

Nella zona Mi1-Mi3 il costo del biglietto aumenterà da 1,50 a 2 euro, ma non ci saranno sovrapprezzi per raggiungere località in precedenza considerate extraurbane come, per esempio, Rho fiera. In più il biglietto varrà, oltre che per i mezzi di Atm e delle società analoghe operanti nel resto dell’area, anche per quelli di Trenord e potrà essere timbrato più volte nel corso della sua validità.

Ogni altra fascia attraversata – in totale sono nove – comporterà un sovrapprezzo di 0,40 euro, ma implicherà anche un’estensione della validità del biglietto di 15 minuti. L’obiettivo è quello di facilitare i collegamenti fra centro e periferie e ridurre il numero di automobili in circolazione.

Non vogliamo ingaggiare una lotta contro le auto, ma vogliamo offrire alternative, come il rafforzamento del trasporto pubblico e la promozione del car sharing. In questo modo i giovani milanesi non saranno più fissati, come lo ero io, nel possedere una macchina, ma potranno considerare l’opportunità di farne a meno.Beppe Sala, sindaco di Milano

Se si viaggerà esclusivamente al di fuori della Mi1-Mi3, il biglietto base costerà 1,60 euro e con esso ci si potrà spostare in due fasce. Anche in questo caso l’attraversamento di altre zone comporterà un sovrapprezzo di 0,40 euro ciascuna.

Per viaggiare nel comune di Milano, il costo del biglietto della metro aumenterà a due euro
Per viaggiare nel comune di Milano, il costo del biglietto della metro aumenterà a due euro © Pixabay

Gli abbonamenti e le agevolazioni

Saranno ancora venduti gli abbonamenti per muoversi unicamente nel comune di Milano: il mensile aumenterà da 35 a 39 euro, mentre l’annuale continuerà a costare 330. Il mensile per la zona Mi1-Mi3 si pagherà 50 euro; l’annuale 460. Sarà inoltre possibile optare per abbonamenti che comprendano più fasce. Resteranno in vigore le agevolazioni per gli under 26 e per gli ultrasessantacinquenni. Una grossa novità sarà la possibilità per gli animali di viaggiare gratis.

Cosa fare se si posseggono biglietti acquistati prima del 15 luglio

I biglietti acquistati prima del 15 luglio dovranno essere utilizzati entro il 12 ottobre 2019. Gli abbonamenti in corso di validità potranno continuare ad essere usati sino alla loro scadenza.

Articoli correlati