Piste ciclabili sopraelevate. Londra ci sta pensando

Un progetto futuristico dell’architetto Norman Foster, prevede di costruire delle piste ciclabili sopraelevate dedicate esclusivamente ai ciclisti. 220 km di arterie sicure per i 500.000 viaggi quotidiani tra casa, lavoro, scuola.

Ci vorranno vent’anni per riuscire a terminare il progetto. Ma, visto il tasso di crescita di chi sceglie la bicicletta piuttosto dell’auto privata o dei mezzi pubblici nella capitale inglese e l’aumento esponenziale degli incidenti anche gravi ai danni dei ciclisti, potrebbe essere la soluzione ideale.

 

Skycycle, ovvero 220 km di piste ciclabili sospese sopra alle linee ferroviarie cittadine, renderà Londra la città ideale per gli amanti delle due ruote. “Si tratta di un approccio laterale per trovare spazio in una città congestionata” ha dichiarato Norman Foster al Guardian. “Utilizzando i corridoi sopra le ferrovie suburbane, potremmo creare una rete di piste ciclabili sicure e libere dalle auto, ideali per i pendolari”.

 

Si calcola infatti che entro il 2020 ci saranno, quotidianamente, più di 1,5 milioni di spostamenti in bici, triplicando gli attuali 500.000. Il progetto prevede infatti di coprire un bacino di utenza di 6 milioni di persone, che avranno a diposizione un accesso a pagamento a dieci minuti di distanza. Una sorta di autostrad per bici. Sembrerà di volare sopra il traffico.

Articoli correlati